Come Verstappen ha stravolto il settore giovani Red Bull
Prime
Formula 1 Analisi

Come Verstappen ha stravolto il settore giovani Red Bull

Di:

Max Verstappen è stato il grande colpo Red Bull delle ultime stagioni. Ma il suo approdo non ha portato solo benefici al team di Milton Keynes. Andiamo ad analizzare cosa abbia portato Horner e Marko a scegliere Perez e a interrompere l'approdo di piloti della propria academy nel team di F1.

Alla fine della stagione 2004, dopo ben nove anni trascorsi in McLaren, David Coulthard si fece da parte accettando una nuova scommessa per l’ultima parte della sua carriera, legandosi alla neonata Red Bull. Nel 2005 e 2006 ‘DC’ fu la chioccia di tre giovani piloti del vivaio gestito da Helmut Marko, Christian Klien, Vitantonio Liuzzi e Robert Doornbos. Nel 2007 al fianco di Coulthard (complice l’entrata in servizio del junior team Toro Rosso) arrivò un pilota di maggior esperienza, Mark Webber, reduce da due stagioni in Williams. La trattativa tra l’australiano e la Red Bull si concretizzò nell’autunno del 2006, ovvero quattordici anni fa.

Dopo l’ingresso di Webber, che sarebbe poi rimasto nel team ben sette anni, i piloti che hanno guidato una Red Bull sono stati esclusivamente giovani provenienti dal vivaio, ovvero il progetto Red Bull Junior Team. Questo fino a qualche giorno fa, quando Sergio Perez ha siglato l’accordo che lo conferma in pista nel 2021 al fianco di Max Verstappen. “È stata una decisione incredibilmente difficile – ha commentato Christian Horner - tutti noi volevamo vedere Albon crescere e conservare il suo sedile. Per abbiamo concordato di non prendere alcuna decisione prima della fine della stagione, in modo da avere un quadro il più completo possibile. Ed è ovviamente ciò che abbiamo fatto, e alla fine valutando i risultati tra i due nostri piloti la decisione è maturata da sola”.

condividi
commenti

F1 | Test Ferrari: Leclerc completa 48 giri con la SF71H

I due piloti titolari che si sono alternati al volante della rossa del 2018 hanno chiuso la seconda giornata di test a Fiorano: il monegasco nel pomeriggio ha chiuso 48 tornate pari a 143 km. Domani sarà nuovamente il turno di Shwartzman.

F1 | Test Ferrari: Leclerc a Fiorano si allena con la SF71H

Il monegasco ha cominciato a girare con la SF71H a seguito della sosta pranzo, dopo che la rossa è stata utilizzata in mattinata da Carlos Sainz. La Scuderia prosegue a Fiorano l'allenamento dei piloti con una tre giorni di collaudi.

F1 | Verstappen svela il casco dorato da campione del mondo

Max Verstappen ha mostrato quest'oggi il casco che utilizzerà nel 2022. Le grafiche color oro ed il numero 1 ben in vista caratterizzano il casco del campione del mondo.

F1 | Jeddah cambia per migliorare la visibilità dei piloti

Martin Witaker, CEO del circuito che organizza il GP dell'Arabia Saudita, ha confermato che sono state programmate delle modifiche nell'ultimo tratto della pista, quello più veloce e pericoloso, per incrementare la visibilità dei piloti. Saranno cambiate anche le angolazioni di alcune tribune per offrire agli spettatori di assistere a uno spettacolo più appagante.

F1 | Yamamoto nuovo consulente Red Bull Powertrains

Masashi Yamamoto lascerà la Honda alla fine di questo mese per intraprendere il ruolo di consulente tra Red Bull Powertrains e la Casa giapponese così da facilitare i rapporti tra le due società.

F1 | Video Ferrari: Sainz in testacoda a Fiorano con la SF71H

Ecco il breve filmato registrato da Rebecca Marsiletti al di fuori delle reti di Fiorano che riprende il testacoda di Carlos con la SF71H all'uscita dell'ultima curva di Fiorano durante il secondo giorno di test. Lo spagnolo ha proseguito il suo lavoro senza intoppi dopo l'innocua divagazione dovuta alle gomme che faticano a stare in temperatura.

Gilles Villeneuve: è nato il quinto figlio di Jacques

Papà Jacques ne ha dato notizia pubblicando la prima foto del quintogenito su Instagram che porta il nome del pilota ferrarista tanto amato dai tifosi del Cavallino.

F1 | Il GP di Singapore rimane in calendario fino al 2028

Gli organizzatori del GP di Singapore hanno trovato l'accordo con la Formula 1 per mantenere in calendario la gara in notturna sino al 2028 recuperando così i due anni persi causa COVID.

Budkowski: "Il ritorno di Alonso sarà molto complicato"
Articolo precedente

Budkowski: "Il ritorno di Alonso sarà molto complicato"

Articolo successivo

Hamilton: "Orgoglioso del rinnovo di Wolff come boss Mercedes"

Hamilton: "Orgoglioso del rinnovo di Wolff come boss Mercedes"
Carica i commenti