Chiarimento FIA: in futuro saranno punite anche due manovre difensive nella stessa direzione

condividi
commenti
Chiarimento FIA: in futuro saranno punite anche due manovre difensive nella stessa direzione
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
11 ott 2018, 09:28

I piloti di Formula 1 sono stati informati dalla FIA che se dovessero fare due manovre difensive separate, anche nella stessa direzione, potranno essere sanzionati in futuro.

Sulla scia della manovra difensiva di Sebastian Vettel su Lewis Hamilton in occasione del GP di Russia, il tema è diventato uno degli argomenti di discussione durante il briefing dei piloti della scorsa settimana in Giappone.

Hamilton infatti ha voluto un chiarimento, chiedendo esplicitamente se fosse possibile fare due movimenti nella stessa direzione, spiegando che riteneva inaccettabile che la manovra di Vettel non fosse stata sanzionata.

La FIA ha quindi chiarito che se un pilota cambia direzione più volte nel tentativo di difendere la sua posizione, allora sarà indagato dai commissari di gara per una violazione delle regole.

Secondo Hamilton, in Russia Vettel si è spostato due volte: una prima per chiudere la porta e poi di nuovo per non lasciare spazio al rivale della Mercedes.

Il direttore di gara Charlie Whiting ha confermato la sua convinzione che l'azione di Vettel non poteva essere vista come due manovre distinte, visto che erano nella stessa direzione.

Ma ha anche spiegato ai piloti che, in futuro, questo tipo di spostamento non sarà consentito se ci fosse un intervallo di tempo tra le due manovre.

"La regola dei due movimenti è tradizionalmente legata al fare una manovra in una direzione e poi una seconda dall'altra parte" ha detto Whiting, quando gli è stato chiesto da Motorsport.com di chiarire quello di cui si era parlato nel briefing di Suzuka.

"Penso che tutti fossero convinti che quello che è successo in Russia fosse nei limiti della regola, ma devo dire che quando l'ho rivisto dall'onboard di Lewis anche io ho avuto la sensazione che Vettel si fosse mosso due volte".

"Ma quando riguardi le immagini dalle telecamere lungo la pista è meno chiaro, sembra solo che Sebastian abbia avuto un'esitazione".

"Non assomiglia a due manovre distinte ed è questo il motivo per cui i commissari hanno ritenuto di non poter giustificare una penalità".

Tuttavia, ora è stato chiarito che se un pilota fa una seconda manovra nella stessa direzione, ma con una pausa nel mezzo, allora sarà considerata una violazione alle regole.

"Quello che ho chiarito è che se un pilota fa due mosse nella stessa direzione, equivale a farlo in entrambe le direzioni" ha detto.

"Quindi se Seb si fosse spostato una volta, avesse guardato e poi si fosse mosso di nuovo, molto chiaramente, penso che sarebbe stato equiparabile a fare uno spostamente in entrambe le direzioni".

Prossimo articolo Formula 1
Grosjean svela i nuovi colori del casco per il GP USA, la gara di casa del team Haas

Articolo precedente

Grosjean svela i nuovi colori del casco per il GP USA, la gara di casa del team Haas

Articolo successivo

La F1 non cambierà il sistema d'assegnazione dei punti in vista del Mondiale 2019

La F1 non cambierà il sistema d'assegnazione dei punti in vista del Mondiale 2019
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble
Tipo di articolo Ultime notizie