Calendario F1: salta la Turchia, doppio GP in Austria, Francia anticipa

Il GP all'Istanbul Park programmato per il 13 giugno in sostituzione del Canada è stato ufficialmente cancellato per il provvedimento del Governo inglese che ha inserito la Turchia nella lista rossa. Formula 1 però non si è persa d'animo e propone due gare al Red Bull Ring e l'anticipo della Francia di una settimana.

Calendario F1: salta la Turchia, doppio GP in Austria, Francia anticipa

Le indiscrezioni hanno trovato conferma: il Gran Premio di Turchia, programmato il prossimo 13 giugno, è stato cancellato. La gara sul circuito di Istanbul Park era stata inserita in calendario in sostituzione del Gran Premio del Canada, quando alla fine del mese di aprile è arrivata la conferma dell’impossibilità di correre sul circuito di Montreal.

Il governo del Regno Unito ha però inserito la Turchia nella lista ‘rossa’, un elenco di nazioni con restrizioni inderogabili (al rientro in Inghilterra) da rispettare da parte di chi le visita, compreso l’obbligo di una quarantena di dieci giorni da trascorrere in hotel predisposti dalle autorità sanitarie inglesi, una direttiva che non ammette eccezioni.

Formula 1 ha sondato con le autorità britanniche la possibilità di deroghe, ma davanti alla risposta negativa è arrivata l’unica decisione possibile, ovvero cancellare l’evento dal calendario.

Gli organizzatori turchi hanno chiesto alla Formula 1 di valutare una potenziale opportunità di riprogrammare la gara in autunno, richiesta avanzata anche dal promoter del Gran Premio di Cina, ma al momento su questo fronte non ci sono certezze.

Doppia gara a Spielberg, anticipato il GP di Francia

Per mantenere invariato il numero di gare programmato prima dell’autunno, Formula 1 ha ufficializzato una doppia gara sul circuito del Red Bull Ring, già sede lo scorso anno (per la prima volta nella storia della F1) di un doppio evento sulla stessa pista a distanza di sette giorni.

Il 27 giugno entra così in calendario il Gran Premio della Stiria, che sarà seguito dal Gran Premio d’Austria nella sua data originale, ovvero il 4 luglio. La doppia trasferta austriaca ha richiesto il cambiamento di data del Gran Premio di Francia, che sarà anticipato di una settimana e si correrà il 20 giugno prossimo.

“Non vedevamo l'ora di correre in Turchia – ha commentato il CEO di Formula 1, Stefano Domenicali - ma le restrizioni ci hanno impedito di poter essere presenti nella data concordata".

"La Formula 1 ha dimostrato ancora una volta di essere in grado di reagire rapidamente alle situazioni trovando soluzioni alternative, e siamo lieti di confermare una doppia gara in Austria, scelta che conferma il numero di 23 Gran Premi programmati. Continueremo a lavorare a stretto contatto con i promotori delle gare in calendario durante questo periodo non facile”.

condividi
commenti
Classifica Forbes: Hamilton è solo ottavo fra i Paperoni dello Sport
Articolo precedente

Classifica Forbes: Hamilton è solo ottavo fra i Paperoni dello Sport

Articolo successivo

F1: la Mercedes conferma il test per Grosjean a giugno

F1: la Mercedes conferma il test per Grosjean a giugno
Carica i commenti