Calendario F1: per Imola si accende una speranza

condividi
commenti
Calendario F1: per Imola si accende una speranza
Di:
11 lug 2020, 07:30

Con l'ufficializzazione del GP della Toscana e quello di Russia la stagione di F1 offre dieci gare, ma l'intento è di aggiungere altri tre appuntamenti europei: Portimao, Hockenheim e il ritorno all'Enzo e Dino Ferrari.

E sono dieci. I Gran Premi di Formula 1 che compongono il calendario 2020 hanno raggiunto la doppia cifra con l’ufficialità della tappa del Mugello (13 settembre) ed il Gran Premio di Russia, in programma due settimane dopo.

Pronostico rispettato per quanto riguarda il Gran Premio di Toscana, che vedrà la Ferrari disputare la sua millesima gara in Formula 1, mentre la tappa russa ha sorpreso un po' qualche addetto ai lavori che reputava difficile la trasferta a Sochi.

Con tutte le incognite che presentano le trasferte extra-europee, Liberty Media sta cercando di allungare il più possibile le gare nel vecchio continente, ed è previsto un tris di Gran Premi post-Sochi che dovrebbero riempire il mese di ottobre.

Il punto fermo è Portimao, in programma l’11/10, a cui dovrebbero seguire altre due tappe: Hockenheim più una terza gara consecutiva che potrebbe far tornare in auge la candidatura di Imola.

Con San Paolo, Austin e Città del Messico fuori dai giochi per l’impossibilità di fornire garanzie con largo anticipo data la situazione Covid, anche la candidatura di Montreal sembra destinata a sfumare per evitare una trasferta Oltreoceano per un solo evento. Anche dal fronte asiatico arrivano notizie poco rassicuranti, con la definitiva cancellazione di Shanghai e piccole speranze di poter far tappa in Vietnam.

Con l’ultima tripletta europea nel mese di ottobre il calendario arriverebbe a quota tredici eventi, a cui andrebbero ad aggiungersi le tre tappe in Medioriente che porterebbe a sedici il numero complessivo di Gran Premi. Considerando la situazione vissuta a cavallo di marzo e aprile sarebbe comunque da considerare un grande successo.

Ghini: "Schumacher non voleva correre dopo l'11 settembre"

Articolo precedente

Ghini: "Schumacher non voleva correre dopo l'11 settembre"

Articolo successivo

Racing Point: si proclama terza forza, meglio della Ferrari

Racing Point: si proclama terza forza, meglio della Ferrari
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Stiria
Sotto-evento Prove Libere 3
Location Red Bull Ring
Autore Roberto Chinchero