Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
99 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
144 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
02 set
Prossimo evento tra
179 giorni
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
271 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
280 giorni

Calendario F1: niente Bahrain, si correrà da Baku

Liberty Media avrebbe stilato un nuovo calendario con FIA, FOM, i team e i promotori: saltano anche i GP di Spagna e Monaco, mentre Zandvoort sarà recuperata nel mese di agosto, quando non ci sarà sosta estiva. Cina e Vietnam passano a fine stagione grazie al posticipo di Abu Dhabi.

Calendario F1: niente Bahrain, si correrà da Baku

Nella notte australiana di ieri il Mondiale di Formula 1 2020 ha cambiato volto. In una riunione tenutasi in un albergo del centro di Melbourne, con al tavolo Chase Carey, i rappresentanti delle dieci squadre e della FIA (oltre ai promoter e alle autorità locali) non si è solo deciso l’annullamento del Gran Premio di Australia.

Nella conferenza tenutasi stamane Carey non ha voluto fornire informazioni in merito:

“Al momento parliamo dei problemi affrontati per questo fine settimana – ha affermato il manager di Liberty Media – posso solo dire che sono appena tornato dal Vietnam (dove Carey ha incontrato le autorità e i promoter locali) e ovviamente stiamo discutendo con i partner delle prossime gare. Presto faremo il punto sugli eventi più imminenti, come Bahrain e Vietnam”.

Zandvoort ad agosto, finale posticipato

Secondo le informazioni raccolte da Motorsportcom anche il Gran Premio del Bahrain, in programma il prossimo fine settimana, è stato cancellato, così come la trasferta in Vietnam, ma in questo caso ci sarà un tentativo di spostare l’evento più avanti nel corso della stagione.

Ma quando partirà il Mondiale 2020? Al netto di quella che sarà la situazione generale in merito all’evoluzione del Coronavirus, la prima gara dell’anno sarà il Gran Premio di Azerbaijan, in programma a Baku il prossimo 7 giugno.

È ciò che al momento si augurano gli addetti ai lavori e non solo, perché confermerebbe un miglioramento del contesto generale.Dunque salterebbero anche GP di Spagna e di Monaco.

Tre mesi di stop garantiranno a FIA e Liberty il tempo necessario per monitorare una situazione decisamente difficile, sperando in una tendenza al miglioramento.

Se ci saranno le condizioni per rispettare questi piani, l’idea è quella di strutturare un nuovo calendario senza la pausa estiva, durante la quale si recupererà il Gran Premio di Olanda. Il nuovo calendario prevede il posticipo della tappa finale di Abu Dhabi dal 29 novembre al 13 dicembre, per lasciare spazio al recupero del Gran Premi di Vietnam e Cina.

condividi
commenti
Carey: "Trovato l'accordo, ma tre team volevano correre"

Articolo precedente

Carey: "Trovato l'accordo, ma tre team volevano correre"

Articolo successivo

McLaren: solo quattordici membri del team in quarantena

McLaren: solo quattordici membri del team in quarantena
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Location Melbourne Grand Prix Circuit
Autore Roberto Chinchero