Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
25 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
74 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
87 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
109 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
130 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
144 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
158 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
186 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
193 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
207 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
212 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
240 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
275 giorni

Button: se l'offerta Williams è debole, l'opzione è la Nascar

condividi
commenti
Button: se l'offerta Williams è debole, l'opzione è la Nascar
Di:
27 ago 2016, 07:47

Jenson Button non sembra particolarmente attratto di andare a questa Williams che è in piena fase calante: il pilota inglese si starebbe interessando ad un programma americano: non la Indycar, ma la Nascar. E' solo un abile diversivo?

Jenson Button, McLaren MP4-31
Jenson Button, McLaren MP4-31
Jenson Button, McLaren Honda and Fernando Alonso, McLaren Honda
Jenson Button, McLaren MP4-31
Jenson Button, McLaren MP4-31
Jenson Button, McLaren MP4-31

Quando si parla di un possibile addio di Jenson Button alla Formula 1 bisogna sempre prendere la notizia con le pinze. Già al termine del Mondiale 2014 la sua storia nel Circus era data per conclusa, ed invece a far posto in McLaren a Fernando Alonso fu Kevin Magnussen. Dodici mesi fa il neo-campione GP2, Stoffel Vandoorne (pilota del vivaio McLaren da molto anni), sembrava avviato all’esordio con il team britannico, ma ancora una volta Button riuscì ad ottenere la conferma relegando il giovane belga al ruolo di terzo pilota.

Dalla sua Jenson ha un rendimento che non è mai stato inferiore alle aspettative, ma tutte le storie hanno una fine, e al termine di questo campionato la McLaren, se non vorrà perdere l’opzione contrattuale proprio con Vandoorne, dovrà garantire al belga un posto da pilota titolare.

La domanda allora è d’obbligo: che farà Jenson Button? Lascerà la Formula 1 dopo diciassette stagioni nel Circus o cercherà alternative? E’ cosa nota che la Williams sia interessata a lui per il prossimo Mondiale, ma nel weekend di Spa è girata nel paddock un’indiscrezione curiosa. Button starebbe guardando ad un programma negli Stati Uniti, e non sarebbe un interessamento all’Indycar.

Il panorama oltreoceano non è denso di campionati, ed il sospetto è che Jenson potrebbe essere incuriosito ad un programma Nascar. Un’opzione affascinante, ma molto lontana da quanto finora fatto da Button nella sua carriera nel Motorsport. Potrebbe trattarsi di una scelta di vita. Sempre che la Williams non sappia mettere sul piatto un programma convincente, ma al momento gli argomenti a favore del team inglese non sembrano essere così persuasivi. La mossa americana è forse un abile diversivo?

Articolo successivo
Sauber: quando il bargeboard si trasforma in una bat-wing

Articolo precedente

Sauber: quando il bargeboard si trasforma in una bat-wing

Articolo successivo

Renault: l'ala posteriore molto scarica non convince

Renault: l'ala posteriore molto scarica non convince
Carica i commenti