Budkowski: "La presenza di Ricciardo servirà a Hulkenberg per dimostrare il proprio valore"

condividi
commenti
Budkowski:
Di:
Co-autore: Scott Mitchell
Tradotto da: Marco Di Marco
03 feb 2019, 11:33

Il direttore esecutivo di Renault F1 ha parlato della convivenza tra Hulkenberg e Ricciardo. Secondo Budkowski l'arrivo di Daniel sarà utile a Nico per mostrare tutto il suo valore.

Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team e Sergio Perez, Force India
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18

Nico Hulkenberg detiene il record di maggiori gare disputate in Formula 1 senza essere mai riuscito a salire sul podio, ma da quando si è unito alla Renault ha sempre avuto la meglio sui suoi compagni di team Jolyon Palmer e Carlos Sainz diventando il leader della scuderia transalpina.

Nel 2019 il tedesco si troverà per la prima volta come compagno di team un pilota che è già salito in passato sul gradino più alto del podio, Daniel Ricciardo.

Il direttore esecutivo di Renault Formula 1, Marcin Budkowski, ha parlato della convivenza tra i due: “Non credo che Nico abbia dormito sugli allori. Carlos è stato un grande stimolo per lui e siamo stati molto soddisfatti della collaborazione tra i nostri due piloti”.

“Avere come compagno di team un pilota del calibro di Daniel Ricciardo, ragazzo davvero veloce e abile nei sorpassi nonché già vincente in Formula 1, sarà una ulteriore opportunità per mettersi alla prova”.

“Quando abbiamo annunciato Ricciardo, Nico è stato davvero felice. Ha visto questa scelta come una opportunità per dimostrare quello di cui è capace”.

La Renault, alla fine dello scorso anno, ha pubblicato un video con protagonista proprio Hulkenberg impegnato a rispondere alle domande dei fans.

Quando gli è stato chiesto come aveva reagito alla notizia dell’ingaggio di Ricciardo il tedesco ha risposto scherzando: “Ero devastato. Mi sono buttato a terra ed ho iniziato a piangere. Questa notizia mi ha sconvolto”.

Poi Nico, ridendo, ha chiarito “Non è vero, per me è stata una ottima notizia”.

La battaglia interna tra Hulkenberg e Ricciardo sarà soltanto una delle grandi sfide che la stagione 2019 presenterà.

Budkowski ha dichiarato: “Ci troveremo di fronte ad una interessante interazione tra due piloti che non hanno mai corso l’uno contro l’altro nello steso team ma che sono estremamente quotati. Onestamente non mi aspetto che questa convivenza possa diventare problematica, tutt’altro”.

Articolo successivo
Gasly: "Il passaggio in Red Bull mi ripaga del mancato esordio in F1 dopo il titolo in GP2"

Articolo precedente

Gasly: "Il passaggio in Red Bull mi ripaga del mancato esordio in F1 dopo il titolo in GP2"

Articolo successivo

Massa: "L'obbligo della Ferrari di vincere è un grande problema per il team di Maranello"

Massa: "L'obbligo della Ferrari di vincere è un grande problema per il team di Maranello"
Carica i commenti