Brivio lascia la Suzuki per diventare il CEO di Alpine F1!

La notizia è clamorosa, perché se confermata scatenerà una vera rivoluzione: il team campione del mondo della MotoGP perde il team manager che lascia la Casa giapponese per diventare il manager del team Alpine in Formula 1. Lo stratega dell'operazione è sicuramente Luca De Meo fresco capo di Renault. Brivio prenderà il posto di Ciryl Abiteboul, mentre il team principal sarà Marcin Budkowski.

Brivio lascia la Suzuki per diventare il CEO di Alpine F1!

La prima indiscrezione di peso del 2021 è decisamente a sorpresa. La Renault avrebbe deciso un cambio al vertice del programma di Formula 1, ed al posto di Cyril Abiteboul (Direttore generale dal 2014) sarebbe in arrivo Davide Brivio, fresco campione del mondo MotoGP con il team Suzuki.

Il nome di Brivio è circolato negli ultimi giorni tra MotoGP e Formula 1 e, da verifiche effettuate da Motorsport.com, è emerso che si tratta di rumors fondati, che vedrebbero il cinquantasettenne nato alle porte dell’autodromo di Monza pronto ad essere operativo nella sede di Enstone.

La scelta di Brivio non deve sorprendere, visto che a dispetto della poca esperienza nel mondo delle quattro ruote, vanta un curriculum di grande peso nel contesto del Motomondiale. Dopo nove stagioni trionfali in Yamaha, nel 2013 ha accettato la sfida Suzuki, ricostruendo da zero la squadra che è arrivata nel 2020 al titolo Mondiale.

Un’esperienza importante, che sarebbe una solida base su cui contare in vista della prossima sfida professionale.

Il ruolo non sarebbe quello di team principal (il nome che si sussurra ormai da tempo per questo incarico è quello di Marcin Budkowski) ma di Direttore Generale (o CEO), che dovrà supervisionare il programma Formula 1 dell’Alpine nel suo insieme.

La scelta di Brivio ha tutto per essere valutata come opera di Luca De Meo, i due si conoscono dal 2007, quando la FIAT sponsorizzò il programma Yamaha MotoGP che aveva in Brivio il team manager.

Davide Brivio con Lin Jarvis, Colin Edwards, Valentino Rossi, Masao Furusawa e Luca de Meo al lancio Yamaha 2007

Davide Brivio con Lin Jarvis, Colin Edwards, Valentino Rossi, Masao Furusawa e Luca de Meo al lancio Yamaha 2007

Photo by: Yamaha Motor Racing

De Meo allora era il responsabile del brand della Casa torinese e seguì da vicino la cavalcata Mondiale di Valentino Rossi nel 2008, sempre con i colori FIAT.

Renault ha risposto con un “no comment" in merito a potenziale novità ai vertici del programma Formula 1, tuttavia nella seconda metà della stagione 2020, Abiteboul in più occasioni avevaconfermato di non essere sicuro della sua permanenza in Formula 1, anche se ha sempre sottolineato di voler proseguire il suo rapporto con il gruppo Renault-Alpine.

condividi
commenti
Calendario F1: ci sono Portimao e Imola dopo il Bahrain?

Articolo precedente

Calendario F1: ci sono Portimao e Imola dopo il Bahrain?

Articolo successivo

Suzuki conferma l'addio di Brivio: andrà in F1 con Alpine

Suzuki conferma l'addio di Brivio: andrà in F1 con Alpine
Carica i commenti