Brawn: "Proveremo la Sprint Race per riempire il weekend"

Ross Brawn ha spiegato di voler portare avanti il progetto della Sprint Race assicurando che la gara del sabato non andrà ad impattare sul valore della corsa principale della domenica.

Brawn: "Proveremo la Sprint Race per riempire il weekend"

La F1 si avvicina a grandi passi verso la Sprint Race. Già in questa stagione si sperimenterà questa gara breve da 100 Km al sabato in tre occasioni. Il risultato finale determinerà la griglia di partenza della domenica.

In occasione di una intervista rilasciata nella giornata odierna, Ross Brawn ha utilizzato il termine “qualifiche sprint” per descrivere il nuovo format.

Il piano attuale è quello di provare le Sprint Race in occasione dei round di Silverstone, Monza ed Interlagos. Le sessione di qualifiche avverranno al venerdì ed andranno a determinare la griglia di partenza della gara di 100 Km del sabato.

I team dovrebbero incontrare i responsabili della F1 nel corso di questo weekend per discutere gli ulteriori dettagli, ma hanno dato il loro sostegno già da ora per sperimentare il nuovo format.

Alcuni piloti hanno storto il nasto di fronte all’idea, e tra i più critici c’è stato il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel, ma Brawn ha voluto sottolineare come il valore dell’evento principale della domenica non verrà intaccato dalla sprint race.

"Vogliamo riempire il fine settimana", ha detto Brawn. "Penso che la cosa fondamentale sia preservare il valore del gran premio. Vogliamo che il vincitore sia ancora considerato il pilota più forte e di maggior successo di quel fine settimana”.

“Tuttavia vogliamo dare ai fan qualcosa di più interessante da guardare e seguire al venerdì, qualcosa di altrettanto interessante da ammirare al sabato”.

“Quindi avremo una qualifica normale al venerdì che determinerà la posizione di partenza per la sprint race, e poi l’ordine di arrivo nella gara da 100 Km determinerà la griglia della domenica”.

“Avremo un weekend pieno di eventi ed è una cosa che vogliamo esplorare. Proveremo questo format in tre occasioni quest’anno e se non funzionerà alzeremo le mani ed abbandoneremo questa idea”.

“Io, però, sono abbastanza ottimista. Se si considera l'intero fine settimana si può notare come ci sia molto da fare".

I team di F1 hanno dato il loro sostengo all’idea in occasione di una riunione della F1 Commission avvenuta alla fine di gennaio, ma c’erano alcuni dettagli che dovevano essere ancora definiti.

E’ stato creato un gruppo di lavoro per analizzare alcune zone grigie come l’impatto sui regolamenti o i contrati dei piloti, ma secondo Andreas Seidl sono state avanzate delle buone proposte.

Le squadre si incontreranno con Brawn e Stefano Domenicali stasera in Bahrain per discutere ulteriormente i piani. Il voto sulla proposta finale arriverà prima del Gran Premio del Bahrain che aprirà la stagione 2021.

condividi
commenti
Leclerc: "I dati della SF21 sono ben correlati"
Articolo precedente

Leclerc: "I dati della SF21 sono ben correlati"

Articolo successivo

Vettel: "L'Aston Martin è promettente, ma devo abituarmi"

Vettel: "L'Aston Martin è promettente, ma devo abituarmi"
Carica i commenti