Bottas preferisce trattare con Alfa Romeo per restare in F1

Il mercato di F1 si sta agitando prima della sosta estiva: il finlandese, consapevole di dover lasciare il posto in Mercedes a George Russell, si sta guardando intorno. Al ritorno in Williams preferirebbe approdare a Hinwil dopo che la Sauber ha rinnovato l'accordo con Alfa Romeo. Valtteri prenderà il posto di Kimi Raikkonen, mentre è attesa la conferma di Antonio Giovinazzi. Finn Rausing, padrone del team, è pronto a investire sul nordico.

Bottas preferisce trattare con Alfa Romeo per restare in F1

Dove vedremo Valtteri Bottas nel 2022? Dopo l’annuncio che ha ufficializzato il rinnovo biennale tra Lewis Hamilton e la Mercedes, a tenere banco nel mercato piloti è il futuro del finlandese, destinato a lasciar il posto a George Russell al termine di questa stagione.

Bottas vuole restare in Formula 1, un desiderio che potrà esaudire anche se le alternative sono decisamente poche a causa del massiccio numero di rinnovi biennali siglati lo scorso anno.

Per Valtteri nei mesi scorsi si è parlato molto della chance Williams, la squadra che lo ha portato all’esordio in Formula 1 nel 2013, traghettandolo fino al passaggio in Mercedes nel dicembre del 2016.

Lo scorso weekend nel paddock di Silverstone è emersa però una voce secondo la quale in cima alle preferenze di Bottas non ci sarebbe il team inglese, bensì l’Alfa Romeo.

La squadra svizzera saluterà Kimi Raikkonen a fine stagione, e al momento è in attesa di conferme anche Antonio Giovinazzi.

Frederic Vasseur e il proprietario della team, Finn Rausing, non hanno fretta, consci di essere rimasti una delle poche alternative sul mercato, ma in vista della pausa estiva anche nella sede di Hinwil saranno messi sul tavolo tutti i candidati.

Bottas è in cima alla lista, e secondo i rumors di Silverstone ci sarebbe già stato un contatto tra il management del finlandese e Vasseur per sondare la disponibilità a valutare una trattativa, con risposta affermativa.

Il recente rinnovo pluriennale con Alfa Romeo ha dato stabilità alla squadra, e per Bottas è di grande importanza la presenza di Vasseur, suo team principal nei due anni trascorsi in Formula 3 nonché in GP3 Series, campionato che si aggiudicò nel 2011 lanciandosi verso la Formula 1.

Il rapporto con Vasseur garantirebbe a Valtteri la certezza di inserimento nella squadra con la massima stima e fiducia, un aspetto da non sottovalutare nella scelta di un pilota.

Interrogato in merito alla possibilità di vedere nel 2022 Bottas alla guida di una “Giulia”, Toto Wolff ha abilmente dribblato la domanda. “La Quadrifoglio è una buona macchina! – ha risposto sorridendo - Valtteri ha velocità, ha carattere ed è un giocatore di squadra, un aspetto molto importante nelle dinamiche di una squadra”.

Da quanto visto a Silverstone, Bottas sembra intenzionato a rispettare fino in fondo le scelte della squadra che finora gli ha permesso di vincere nove Gran Premi ed ottenere diciassette pole position, ma è ormai cosciente che le gare che mancano al completamento della stagione 2021 sono le ultime che disputerà con la Mercedes.

Poi il futuro sarà nelle sue mani, con l’opzione Williams che gli permetterebbe di restare legato al cordone ombelicale Mercedes o Alfa Romeo per voltare pagina.

condividi
commenti
Retroscena Mercedes: ecco perché Hamilton è partito male in SQ

Articolo precedente

Retroscena Mercedes: ecco perché Hamilton è partito male in SQ

Articolo successivo

Wolff: "Abbassiamo i toni, Red Bull troppo dura contro Lewis"

Wolff: "Abbassiamo i toni, Red Bull troppo dura contro Lewis"
Carica i commenti