Bottas: "Potevo migliorare nel secondo run, ma ho avuto un po' di sottosterzo"

condividi
commenti
Bottas:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
09 giu 2018, 20:05

Il pilota della Mercedes era soddisfatto, ma non troppo, della prima fila conquistata in Canada a pochi millesimi da Vettel. Era contento però per la resa delle gomme hypersoft.

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
(Da sx a dx): Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1, il poleman Sebastian Vettel, Ferrari e Max , Red Bull Racing
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09

Valtteri Bottas è parso piuttosto indeciso al termine delle qualifiche del GP del Canada. Il pilota della Mercedes sembrava davvero non capire se fosse meglio essere contento per la prima fila, facendo meglio di uno specialista del tracciato di Montreal come il compagno Lewis Hamilton, o deluso per gli appena 93 millesimi che lo hanno separato dalla pole del ferrarista Sebastian Vettel.

"Vedendo i tempi alla fine, la differenza è stata veramente piccola, ma loro erano un pochino più veloci rispetto a noi. Nel primo tentativo penso di aver spremuto la macchina al massimo" ha detto il finlandese durante la conferenza stampa.

"C'erano dei punti in cui avrei potuto migliorare nel secondo tentativo, ma non ci sono riuscito perché avevo un po' di sottosterzo, ma non so per quale motivo. Fortunatamente non abbiamo perso nessuna posizione, quindi va bene così" ha aggiunto.

Leggi anche:

La cosa positiva è che, pur non avendole usate per l'intera giornata di ieri, oggi è riuscito a far funzionare le gomme hypersoft sulla sua W09, anche se domani le Mercedes e le Ferrari partiranno con le ultrasoft, con cui hanno passato il taglio del Q2.

"Oggi abbiamo provato per la prima volta le hypersoft e siamo riusciti a farle migliorare giro dopo giro. Nel Q3 siamo riusciti a fare un ottimo giro, ma vediamo cosa saremo in grado di fare domani partendo con le gomme ultrasoft come le Ferrari" ha concluso.

Articolo successivo
Vettel: "Essere in pole qui con la Ferrari ha un significato speciale"

Articolo precedente

Vettel: "Essere in pole qui con la Ferrari ha un significato speciale"

Articolo successivo

Verstappen: "Essere così vicini a Ferrari e Mercedes è positivo"

Verstappen: "Essere così vicini a Ferrari e Mercedes è positivo"
Carica i commenti