Bottas: "Pole position figlia del miglior utilizzo delle gomme"

Valtteri Bottas conquista la Pole Position del Gran Premio del Portogallo di Formula 1. Il finlandese precede di appena sette millesimi il compagno di team, Lewis Hamilton, negandogli la gioia della centesima pole in carriera. Terzo Verstappen, su Red Bull

Bottas: "Pole position figlia del miglior utilizzo delle gomme"

Pole position numero 17 in carriera per Valtteri Bottas, che impedisce a Lewis Hamilton di raggiungere quota 100 nell’anniversario della scomparsa del suo idolo, Ayrton Senna. Il finlandese è stato autore di un’ottima prestazione in Q3 e, per un distacco irrisorio di appena 7 millesimi, partirà in prima posizione domani nel Gran Premio del Portogallo. 

Leggi anche:

“È una bella sensazione tornare in pole, è passato un bel po’ di tempo dall’ultima volta”, commenta Valtteri raggiunto il parco chiuso. “Le qualifiche sono state il mio punto debole nelle prime gare dell’anno, non riuscivo ad utilizzare al meglio le gomme. Questo fine settimana abbiamo lavorato tanto su questo aspetto, fattore che mi da una bella posizione in vista di domani”. 

Lo scorso anno, Mercedes – come in questa occasione – aveva monopolizzato la prima fila, con Lewis davanti a Valtteri, andando a completare l’ultimo run della Q3 con gomma Medium. Gli ingegneri del team di Brackley hanno provato la stessa tecnica anche oggi, ma le situazioni meteo non hanno portato i benefici teorizzati sulla carta. 

“Per tutto il week end abbiamo avuto un feeling non eccellente con le Soft, così abbiamo utilizzato le medie per l’ultimo run. Il vento si è però rafforzato nell’ultimo settore, e non mi sono migliorato. La situazione è comunque positiva per domani e ci consegna l’opportunità di allungare il primo stint di gara. L’obbiettivo è vincere”, conclude Bottas. 

condividi
commenti
Fotogallery F1: le incerte qualifiche del GP del Portogallo
Articolo precedente

Fotogallery F1: le incerte qualifiche del GP del Portogallo

Articolo successivo

Podcast: 2 maggio 2000, il giorno del terrore di David Coulthard

Podcast: 2 maggio 2000, il giorno del terrore di David Coulthard
Carica i commenti