Bottas: "Nel 2022 vorrei un biennale e sta andando tutto bene"

Valtteri Bottas non ha voluto rivelare dove andrà nel 2022, ma dopo l'annuncio del ritiro di Raikkonen tutto sembra apparecchiato per un suo arrivo a Hinwil. "Vorrei un biennale per lavorare a un progetto eccitante", ha dichiarato.

Bottas: "Nel 2022 vorrei un biennale e sta andando tutto bene"

Il ritiro di Kimi Raikkonen, annunciato dal finnico nella giornata di ieri, sta per far scattare un effetto domino sul mercato piloti che andrà a coinvolgere diversi team.

Valtteri Bottas è un serio candidato a prendere il posto del connazionale nel team Alfa Romeo Racing a partire dalla prossima stagione, diventando il nuovo compagno di squadra di Antonio Giovinazzi.

Dopo l'annuncio di Raikkonen ci si attendeva che tutti i tasselli iniziassero ad andare al loro posto ora dopo ora. Ma così non sarà. Nella conferenza stampa del giovedì di Zandvoort, sede del Gran Premio d'Olanda, Bottas ha lasciato tutto aperto pur lasciando alcuni indizi inequivocabili sul suo futuro.

"Se so già dove correrò nel 2022? Forse sì, forse no. Non voglio dire molto altro ma, sapete, le cose stanno andando nella giusta direzione. E sono felice ed eccitato", ha affermato il finlandese della Mercedes.

Bottas ha poi confermato che, riguardo al suo futuro, non ci saranno notizie chiarificatrici in questo fine settimana: "Non so quando potrete sapere qualcosa di più riguardo il mio futuro. Sicuramente non in questo fine settimana".

Parlando più in generale, Bottas ha sottolineato di nuovo che gli piacerebbe firmare un contratto pluriennale, cosa mai fatta da quando corre in Formula 1. Anche in queste parole, Valtteri ha lasciato intendere a cosa stia aspirando. Non è un segreto che la Mercedes abbia intenzione di portare a Brackley George Russell. Ecco dunque che Bottas conferma l'ormai certo addio al team pluricampione in carica.

"Mi piacerebbe firmare un contratto pluriennale, sarebbe bello. E' qualcosa che non ho mai avuto in F1 prima d'ora. Quel contratto può permettere a un pilota di dedicarsi completamente a un progetto e sapere che il lavoro sicuramente continuerà anche l'anno successivo".

"Deve essere una vera sfida, deve essere eccitante, divertente. Devi trovarti in un'atmosfera in cui è piacevole lavorare. Credo che quelle siano le cose principali che cerco. Ma come ho detto prima, ho ancora diversi anni da fare in F1, dunque... sicuramente voglio continuare a correre in Formula 1".

Ora i prossimi movimenti di mercato - escludendo la conferma di Gasly in AlphaTauri ormai scontata dopo quella di Perez in Red Bull - saranno fatti in casa Mercedes. Russell sembra sempre più vicino a diventare il nuovo compagno di squadra di Lewis Hamilton e Bottas la nuova punta di diamante di Alfa Romeo Racing.

condividi
commenti
Sainz: "Che sorpresa del team per il mio compleanno!"

Articolo precedente

Sainz: "Che sorpresa del team per il mio compleanno!"

Articolo successivo

Red Bull: convogliatore di flusso verso il taglio del fondo

Red Bull: convogliatore di flusso verso il taglio del fondo
Carica i commenti