Bottas: "La Mercedes ha fatto le scelte strategiche con intelligenza"

condividi
commenti
Bottas: "La Mercedes ha fatto le scelte strategiche con intelligenza"
Di:
13 mag 2018, 17:00

Il finlandese, dopo una brutta partenza, ha recuperato il secondo posto con la tattica di una sola sosta: "Nessuno nel team aveva pensato che si potessero effettuare 45 giri con le Medium, ma ci siamo riusciti. La macchina era buona".

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Bonnington, ingegnere di pistaMercedes AMG F1, Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1, Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 e Max Verstappen, Red Bull Racing sul podio
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-18, Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-18, Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09

Valtteri Bottas è salito al terzo posto nel mondiale piloti scavalcando il connazionale Kimi Raikkonen, costretto al ritiro in Spagna. Il finlandese ha collezionato tre secondi posti nelle ultime quattro gare e nel ranking gli manca il successo di Baku sfumato nel finale per quel detrito che gli ha forato una gomma.

Il vincitore del Trofeo Bandini questa volta attribuisce il merito del posto d’onore alla squadra di Brackley…

“Sì, penso che il risultato di oggi sia il frutto delle scelte azzeccatissime che sono state fatte dal team. Non ho fatto una bella partenza e Sebastian è riuscito a infilarsi con la Ferrari fra di noi, ma il secondo posto è frutto di tutte le decisioni prese dalla squadra durante le diverse fasi della gara”.

“C'è stata la safety car, c'è stata la VSC e il team è stato flessibile nel cambiare strategia, decidendo di passare a una sola sosta: ho percorso 45 giri con le Medium, e non avevamo pensato che sarebbe stato possibile riuscirci, ma devo dire che la macchina oggi era davvero molto buona”.

Ma avevate programmato una gara con una sola sosta?
“Sì e no. Ovviamente non credevamo che sarebbe stato possibile finire la gara con un buon passo facendo una sola sosta, ma le condizioni sono cambiate e le gomme si stavano comportando meglio del previsto, quindi... tutto è diventato possibile. Ma sono contento che la squadra sia stata molto reattiva, più della Ferrari. Abbiamo fatto una gara… intelligente”.

Con Vettel secondo non era scontata la piazza d’onore...
“Ho avuto la sensazione di avere un ritmo molto alto per tutta la gara. Come tutti sanno, è estremamente difficile superare qui a Barcellona, ma ero sicuro che sarei riuscito a mettere Vettel sotto pressione. Persa l’occasione al primo pit, ero sicuro che ci sarebbe stata un’altra opportunità. La squadra ha mostrato qual è il suo vero potenziale ed è arrivata una bella doppietta”.

Articolo successivo
Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes riscavalca la Ferrari

Articolo precedente

Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes riscavalca la Ferrari

Articolo successivo

Grosjean graziato: paga solo tre posizioni in griglia a Monte Carlo

Grosjean graziato: paga solo tre posizioni in griglia a Monte Carlo
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie