Bottas critico: "Perché non hanno segnalato il detrito?"

Il finlandese critica la direzione gara rea di non aver segnalato il detrito in pista della SF1000 di Vettel costato a Valtteri la possibilità di giocarsi la vittoria a Imola.

Bottas critico: "Perché non hanno segnalato il detrito?"

Valtteri Bottas ricorderà certamente a lungo il Gran Premio dell’Emilia Romagna. Al sabato il finlandese è diventato l’eroe di giornata dopo essere riuscito a beffare Hamilton in qualifica e conquistare la pole per appena 97 millesimi di vantaggio, mentre domenica Valtteri ha vissuto una gara infernale.

Scattato perfettamente dalla prima posizione in griglia, Bottas ha faticato a distanziare Max Verstappen, salito subito in seconda posizione e solo il ritiro del pilota della Red Bull nelle fasi finali, a causa dell’esplosione improvvisa della posteriore destra, ha consentito al finlandese di conquistare un secondo gradino del podio insperato.

Le prestazioni opache di Bottas a Imola sono state determinate da un detrito perso dalla SF1000 di Sebastian Vettel.

Il tedesco della Ferrari, nel corso del primo giro, è entrato in contatto alla Tosa con la fiancata sinistra della Haas di Kevin Magnussen perdendo parte dell’endplate destro dell’ala anteriore.

Bottas, a fine gara, ha dichiarato di aver visto l’enorme pezzo di carbonio a centro pista e di non aver avuto modo di evitarlo. Il detrito si è incastrato nel fondo della Mercedes facendo perdere al finlandese, secondo le stime del suo team,  ben 8 decimi di secondo al giro.

Valtteri è tornato sull’accaduto, e si è detto stupito della mancata segnalazione di quel pezzo in pista con bandiera gialla.

“Sarebbe interessante capire perché non è stato fornito nessun avviso della presenza di quel grande pezzo di carbonio in mezzo alla pista. Se fosse volato su altre vetture si sarebbe potuta creare una situazione di pericolo. Sicuramente non è stato di aiuto alla mia gara”.

Bottas ha ammesso come il team lo avesse avvisato della presenza di un pericolo in pista, ma dal box non sono stati in grado di indicare cosa fosse con esattezza.

“In realtà ho ricevuto un avvertimento da parte dei miei ingegneri. Avevano visto della ghiaia in curva sette, credo fosse il secondo giro, ma non è stata sventolata alcuna bandiera gialla”.

Il finlandese, una volta accortosi del pezzo di carbonio sull’asfalto, non ha avuto il tempo per evitarlo ma ha avuto la freddezza di scegliere il danno minore. Bottas, infatti, ha preferito passarci sopra con tutta la vettura piuttosto che rischiare di incappare in una foratura.

“Ho visto un grande detrito ma non ho avuto abbastanza tempo per reagire ed evitare di prenderlo. Ho avuto soltanto modo di pensare a come avrei potuto colpirlo ed ho deciso andare dritto sul pezzo piuttosto che rischiare di passarci sopra con le gomme”.

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Le vetture di Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, 1a posizione, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, 2a posizione
Le vetture di Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, 1a posizione, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, 2a posizione
1/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
2/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
3/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
5/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Secondo classificando Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Secondo classificando Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
6/22

Foto di: Mercedes AMG

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, in pitlane
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, in pitlane
7/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, and Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, and Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
12/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
14/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
15/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, e il resto delle auto alla partenza
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, e il resto delle auto alla partenza
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, e il resto delle auto
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, e il resto delle auto
18/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, e Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, e Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
19/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Lance Stroll, Racing Point RP20
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Lance Stroll, Racing Point RP20
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 alla partenza della gara
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pole Sitter Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggiano nel parco chiuso
Pole Sitter Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggiano nel parco chiuso
22/22

Foto di: FIA Pool

 

condividi
commenti
Tost: "Tsunoda potrebbe disputare le FP1 ad Abu Dhabi"
Articolo precedente

Tost: "Tsunoda potrebbe disputare le FP1 ad Abu Dhabi"

Articolo successivo

Racing Point: un errore che costa due posti nel Costruttori!

Racing Point: un errore che costa due posti nel Costruttori!
Carica i commenti