Botta e risposta Hamilton-Maldonado nel dopo gara

Botta e risposta Hamilton-Maldonado nel dopo gara

Pastor accusa Lewis per l'incidente, ma il pilota della McLaren glissa sulla dinamica

Uno dei momenti più controversi del Gp d'Europa è stato senza ombra di dubbio il contatto tra Lewis Hamilton e Pastor Maldonado, avvenuto a poco più di un giro e mezzo dalla bandiera a scacchi. Il pilota della McLaren era in crisi piuttosto evidente con le gomme ed ha provato a resistere all'attacco del rivale della Williams, che provava a soffiargli il terzo posto. Lewis probabilmente ha lasciato troppo poco spazio al venezuelano, spingendolo verso l'esterno e a quel punto il contatto è stato inevitabile, rovinando la gara di entrambi: il primo è finito a muro ed è stato costretto al ritiro, mentre il secondo è precipitato al decimo posto. Maldonado è parso piuttosto arrabbiato nei confronti del collega: "Ha provato a spingermi fuori dalla pista. Non mi ha lasciato spazio per girare e sono finito sul cordolo: a quel punto la mia vettura ha fatto un saltino e non ho potuto evitare il contatto. Non ho capito perchè abbia fatto una manovra di questo tipo. Ormai aveva finito le gomme e con il mio passo lo avrei superato comunque. Lui però è stato veramente aggressivo nei miei confronti". Hamilton ha ammesso di essere in crisi nera con le gomme, ma che era giusto difendere la posizione: "Le mie gomme erano "andate". Non so con che piazzamento avrei finito la corsa, ma non potevo permettermi di farmi superare troppo facilmente: è giusto lottare per ogni posizione, è il nostro lavoro". Sull'incidente poi non ha voluto dare una sua versione precisa dei fatti: "Non so esattamente cosa sia successo, so solo che sono entrato nella curva e non ne sono uscito. L'unica cosa che ricordo è la rabbia quando mi sono fermato contro il muro a un giro dalla fine".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie