Bobbi: "Concorso di colpa di Max, doveva ragionare sul mondiale"
Prime

Bobbi: "Concorso di colpa di Max, doveva ragionare sul mondiale"

Di:
Co-autore:
Marco Congiu

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Gran Bretagna in questa puntata di Piloti Top Secret in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Focus importante sul momento chd ha deciso la gara, ovvero l'incidente tra Hamilton e Verstappen. E non è Lewis ad avere torto al 100%...

Non è assolutamente stato un Gran Premio avaro di emozioni. Silverstone ha offerto tanti spunti di discussione ed analisi, su tutti quanto successo alla Copse tra Hamilton e Verstappen, con l'olandese ad avere la peggio nel contatto tra i due.

Ad Hamilton si può imputare l'eccessivo azzardo in un punto difficile della pista, ma a Max, leader del mondiale, non si può negare invece il fatto che non abbia ragionato da leader del mondiale, andando a perdere parte dell'importante vantaggio che aveva sapientemente sin qui accumulato.

 
condividi
commenti

Report Live: Lewis, quota 100... agrodolce!

Lewis Hamilton conquista la centesima vittoria in carriera a Sochi. Ma l'inglese fa festa a metà: alle sue spalle, infatti, arriva Max Verstappen. L'olandese, nonostante sia partito dalla ventesima posizione, massimizza il risultato. E fino ad Abu Dhabi la sfida sarà in crescendo...

Giovinazzi, radio KO durante il GP a Sochi: "E' stato un casino"

Giovinazzi, a Sochi, è stato rallentato da un guasto alla radio che non gli ha permesso di parlare, né di ricevere comunicazioni dal suo box. Ma anche da un danno al fondo generato dal contatto alla Curva 2 con Mick Schumacher.

Lewis 100, la storia davanti ai nostri occhi

Ieri in Russia si è scritta una pagina molto importante nella storia della Formula 1. Le cento vittorie di Hamilton certificano il cammino di un pilota ed uno sportivo straordinario, non solo in casco e tuta. Lewis ha alzato l’asticella rispetto a tutti coloro che lo hanno preceduto, fissando nuovi standard attraversando quindici stagioni in cui è stato sempre il numero 1.

Minardi: "Norris straordinario, la McLaren complice nell'errore" Prime

Minardi: "Norris straordinario, la McLaren complice nell'errore"

Il Gran Premio di Russia è crocevia della stagione 2021 di Formula 1. A brillare è - in parte - la stella di Lando Norris, che getta alle ortiche una vittoria meritata. Vittoria che, alla fine, va a Lewis Hamilton: la centesima della carriera per il pilota Mercedes. Ma a Brackley c'è poco da gioire: Verstappen, partito ultimo, chiude al secondo posto...

Report F1: l'allarme motori ora scuote la Mercedes

Centesima vittoria in carriera per Lewis Hamilton, ma l'inglese - oltre che la ritrovata vetta della classifica - vede anche i fantasmi di problemi possibili alla sua power unit. Due motorizzati Mercedes hanno dovuto sostituire le loro unità, mentre Verstappen chiude il GP in seconda posizione

McLaren: perché è una seconda vittoria buttata via

La squadra di Woking ormai deve essere considerata alla stregua di un top team, avendo raggiunto delle prestazioni di assoluto livello non solo sui lumghi rettilinei di Monza. Lando Norris si è precluso di conquistare la prima vittoria in F1, ma Sochi il muretto di Woking è stato complice di una scelta scellerata del giovane pilota inglese.

GP di Russia: Max, che rimonta nel giorno di Hamilton

Max Verstappen conquista una straordinaria seconda posizione nel Gran Premio di Russia di Formula 1. Lewis Hamilton incastona ancor di più il proprio nome nella storia di questo sport, conquistando la sua centesima vittoria in carriera

Bobbi: "Norris, l'errore di guida... è del team!" Prime

Bobbi: "Norris, l'errore di guida... è del team!"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Russia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret, in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Dopo una gara stupenda, Lando Norris e la McLaren sbagliano la chiamata più importante della loro stagione, gettando alle ortiche una vittoria quasi conquistata

Lewis-Max: gioco rischioso perché non c'è una poltrona F1 per due

Articolo precedente

Lewis-Max: gioco rischioso perché non c'è una poltrona F1 per due

Articolo successivo

F1, FIA e Mercedes condannano gli insulti razzisti a Hamilton

F1, FIA e Mercedes condannano gli insulti razzisti a Hamilton
Carica i commenti