"Bisogna rivedere la norma sui giochi di squadra"

Anche Bernie Ecclestone prende posizione sul discusso sorpasso tra i ferraristi

Bernie Ecclestone pensa che la regola sui giochi di squadra debba essere riscritta! Le polemiche stanno infuriando ovunque dopo quanto è avvenuto nel Gp di Hockenheim di domenica scorsa, dove visibilmente Felipe Massa ha lasciato sfilare Fernando Alonso per consentirgli di andare a conquistare il successo e cercare di mantenere viva la sua lotta per il titolo. Una manovra che è costata alla Ferrari 100mila euro di multa, visto che una norma introdotta alla fine del 2002 vieta invece i giochi di squadra. E così anche il boss della F.1 alla fine è intervenuto sulla delicata questione. "In realtà confesso di essere d'accordo con quanti sostengono che questa norma debba essere rivista - ha dichiarato Ecclestone a un sito web americano -. In F.1 è richiesto che un team metta in campo due vetture uguali, con gli stessi colori, guidate da piloti che vestano tute identiche. Dunque, il concetto è che un team è un'entità unica, e che questa debba essere anche gestita come tale dalle persone che la dirigono, e che si debbano lasciare a loro determinate decisioni, senza che alcuno interferisca, a meno che non si vengano a creare situazioni di pericolo. Certamente si tratta di una questione che dovremo discutere". Come dire, Insomma, basta con queste contraddizioni. Un team è un'entità unica, che investe qualche centinaia di milioni di euro all'anno; è quindi giusto che abbia anche diritto ad attuare la migliore strategia per centrare i suoi obiettivi. Senza ipocrisie di sorta.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie