Binotto: "Distacco piccolo. Volevamo allungare la serie di pole"

condividi
commenti
Binotto: "Distacco piccolo. Volevamo allungare la serie di pole"
Di:
2 nov 2019, 23:31

Il team principal della Ferrari ha elogiato il giro di Bottas e spera che la mancata conquista della settima pole consecutiva possa servire per invertire la tendenza delle ultime gare.

Dopo aver conquistato la pole nelle ultime sei qualifiche, la Ferrari non è riuscita ad imporsi anche sul tracciato di Austin dovendosi arrendere con Sebastian Vettel ad un sorprendente Valtteri Bottas.

Il finlandese della Mercedes, infatti, è riuscito a trovare il giro perfetto in occasione del primo tentativo in Q3, mentre il quattro volte campione del mondo non è riuscito a piazzare la sua SF90 in pole per un ritardo di soli 12 millesimi.

In casa Ferrari, inoltre, il sabato di Austin è iniziato subito in salita. Nel corso dei primi minuti delle FP3 la vettura di Charles Leclerc ha accusato una perdita d’olio che ha costretto il team di meccanici del monegasco a cambiare motore per passare ad una unità già utilizzata in passato così da evitare penalità in griglia.

Mattia Binotto, intervistato dai microfoni di Sky Sport F1 HD, è intervenuto alla fine del turno di qualifiche per elogiare il lavoro svolto da Leclerc in una giornata divenuta complicata già al mattino. Il team principal della Ferrari ha voluto evidenziare come Charles abbia dovuto prendere le misure ad una vettura con un set up rivoluzionato rispetto al venerdì soltanto in occasione del Q1.

“Charles è stato sfortunato questa mattina per colpa nostra. Ha perso l’intera sessione. Quando le qualifiche sono così ravvicinate anche l’esperienza del mattino è fondamentale. Abbiamo cambiato in modo significativo l’assetto rispetto al venerdì e non ha avuto modo di provarlo. Si è trovato direttamente in qualifica in condizioni nuove. Abbiamo usato le medie in Q2 e poi si è trovato direttamente in Q3. Sono convinto che se avesse potuto girare nelle FP3 avrebbe potuto fare una qualifica migliore, forse anche la pole”.

Nonostante l’amarezza per una pole sfuggita per soli 12 millesimi, Binotto non è apparso deluso. Il team principal della Ferrari ha riconosciuto i meriti a Bottas per un giro davvero fenomenale, ma ha voluto sottolineare come anche nelle precedenti occasioni il distacco tra i tre top team sia sempre stato davvero ridotto.

“Noi arriviamo da tante pole consecutive e ce la volevamo giocare. Volevamo allungare la serie. Credo che Bottas abbia fatto un giro fantastico ed un ultimo settore ottimo. La differenza è stata minima così come accaduto nelle ultime qualifiche, quindi non è sorprendente non vedere una Ferrari in pole”.

In Russia, Giappone e Messico i due piloti della Ferrari sono partiti dalla pole senza però riuscire poi ad imporsi anche in gara. La scuderia di Maranello, negli ultimi tre appuntamenti, non è stata in grado di concretizzare il vantaggio di partire dalla prima posizione. La tendenza si invertirà ad Austin? Binotto sembra fiducioso.

“Cercheremo di invertire la tendenza delle ultime gare. Partire davanti non ci ha portato bene di recente, chissà se riusciremo a fare qualcosa di meglio domani”.

Il team principal della Ferrari, infine, non si è voluto sbilanciare in previsioni in ottica gara, ma ha voluto evidenziare come il team abbia concentrato le proprie attenzioni proprio sulla corsa di domani.

“La gara è lunga. Conterà il ritmo di gara e la gestione gomme.  Noi siamo migliorati rispetto a ieri, ci siamo preparati per la corsa e credo che anche Charles potrà fornire una buona prova avendo preso confidenza con la vettura”.

Scorrimento
Lista

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1,, festeggia Sebastian Vettel, Ferrari, e Max Verstappen, Red Bull Racing, dopo aver conquistato la Pole Position

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1,, festeggia Sebastian Vettel, Ferrari, e Max Verstappen, Red Bull Racing, dopo aver conquistato la Pole Position
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
2/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
3/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
4/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
8/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/22

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
10/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
11/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

I marshal spostano la monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

I marshal spostano la monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
13/22

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
14/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

I marshal spostano la monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

I marshal spostano la monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
15/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
16/22

Foto di: Giorgio Piola

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
17/22

Foto di: Giorgio Piola

Auto di Charles Leclerc, Ferrari SF90 torna in pitlane

Auto di Charles Leclerc, Ferrari SF90 torna in pitlane
18/22

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
19/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
20/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
21/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
22/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Articolo successivo
Bottas - Vettel: quando 12 millesimi fanno la differenza

Articolo precedente

Bottas - Vettel: quando 12 millesimi fanno la differenza

Articolo successivo

Leclerc: "Felice? Sì se considero quanto successo ieri e oggi..."

Leclerc: "Felice? Sì se considero quanto successo ieri e oggi..."
Carica i commenti