Binotto: "Per la Ferrari il bicchiere è mezzo pieno"

Il team principal della Ferrari ha elogiato l'ottima qualifica di Carlos Sainz ed ha bacchettato Leclerc per la troppa aggressività, ma si è detto soddisfatto di aver portato entrambe le monoposto in Q3.

Binotto: "Per la Ferrari il bicchiere è mezzo pieno"

Quinto tempo per Carlos Sainz, ottavo per Charles Leclerc. E’ questo il risultato del sabato di Portimao per la Ferrari. Una qualifica che ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi della Rossa sia per i distacchi accumulati dalla pole firmata Bottas - 691 millesimi per lo spagnolo e 958 millesimi per il monegasco – sia per i troppi errori commessi da Leclerc in occasione dei due tentativi.

La prima guida della Ferrari è mancata proprio nella sua specialità, il giro secco, ma questo non sembra preoccupare eccessivamente Mattia Binotto. Il team principal della Scuderia, intervenuto in diretta su Sky Sport F1 HD, ha sottolineato di essere comunque soddisfatto del risultato odierno per essere riuscito a portare entrambi i piloti in Q3.

“Il bicchiere è mezzo pieno. Soltanto tre team sono riusciti a portare entrambe le vetture in top 10. Il nostro obiettivo realistico per il weekend è quello di cercare di stare davanti alle McLaren e penso che sia possibile”.

“Charles non ha fatto la sua miglior qualifica, ma domani partirà con le gialle, mentre Carlos sta migliorando. Il bicchiere è mezzo pieno perché ci aspettavamo qualcosa di più da Charles. Al momento, comunque, siamo i migliori tra quelli che inseguono”.

Binotto ha speso parole di elogio per quanto fatto da Sainz oggi. Il figlio d’arte aveva già dichiarato nei giorni scorsi di voler migliorare il proprio approccio alla qualifica per avvicinarsi alle prestazioni di Leclerc ed è stato di parola.

“Sono molto contento di come si sta comportando Carlos e lui lo sta dimostrando con i fatti. E’ stato bravo nel preparare le qualifiche, è da inizio settimana che si è posto questo obiettivo. Ha messo insieme un bel giro e ha dimostrato concentrazione, impegno e determinazione”.

Domani la Ferrari avrà modo di prendere il via con una differente scelta di gomme. Leclerc, infatti, scatterà con le medie, mentre Sainz con le Pirelli soft. Binotto ha spiegato come l’obiettivo iniziale fosse quello di far passare il Q2 ad entrambi con la mescola media, ma le difficoltà patite da Sainz nel primo tentativo hanno costretto ad un cambio in corsa dei piani.

“L’ideale era avere entrambi i piloti sulle gialle, ma non ci siamo riusciti. Il primo tentativo di Carlos non è stato sufficiente e per non rischiare nulla gli abbiamo montato le rosse”.

 “Le soft sono più fragili, generano un po' di graining e un pilota non può spingere sull’anteriore come vorrebbe. La differenza con le gialle non sarà enorme, ma quella confidenza in più all’anteriore potrà essere decisiva sul passo gara”.

Il forte vento ha caratterizzato questo turno di qualifiche creando problemi a molti piloti. Il team principal della Ferrari ha però voluto sottolineare come un approccio più cauto, come quello mostrato da Sainz, si sia rivelato vincente ed ha lanciato un ulteriore messaggio di apprezzamento nei confronti dello spagnolo.

 “Le condizioni con il vento variabile rendevano ogni giro diverso dall’altro. I piloti che sono stati meno aggressivi, come Sainz, sono stati premiati. Sono molto contento di lui, è sempre stato molto vicino a Charles. In queste giornate avere il secondo pilota che si piazza davanti a tutti è una bella garanzia”.

Binotto, infine, è intervenuto anche in merito alla lotta serrata tra i team di centro classifica affermando di non essere rimasto sorpreso dalle notevoli prestazioni messe in mostra dalla Alpine oggi, ma sottolineando come si dovrà attendere sino al prossimo appuntamento del Montmelò per avere una prima valutazione obiettiva dei valori in campo.

“La lotta è molto serrata. Alpine ha portato qualche sviluppo già da Imola che sta dando dei benefici. Hanno fatto bene su questo circuito, ma l’esame veritiero lo avremo a Barcellona”.

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
1/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
2/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
3/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
4/18

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
5/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
6/18

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
7/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
8/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
9/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
10/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
11/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
12/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
13/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
14/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
15/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
16/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21
17/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
18/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condividi
commenti
Leclerc: "In Q3 ho faticato, ma domani parto con le medie"

Articolo precedente

Leclerc: "In Q3 ho faticato, ma domani parto con le medie"

Articolo successivo

Verstappen perde una grande occasione, ma sbaglia anche Red Bull

Verstappen perde una grande occasione, ma sbaglia anche Red Bull
Carica i commenti