Binotto: "Non abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato"

condividi
commenti
Binotto: "Non abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato"
Di:
13 ott 2019, 10:47

Il team principal della Ferrari è convinto che senza gli errori in partenza ed alla prima curva, le Rosse avrebbero avuto delle buone carte in mano per giocarsi la vittoria a Suzuka.

Monopolizzare la prima fila in qualifica non è bastato alla Ferrari per portarsi a casa la vittoria nel Gran Premio del Giappone. La pole di Sebastian Vettel è stata vanificata da un movimento leggermente anticipato del tedesco al via e da un contatto tra Charles Leclerc e Max Verstappen alla prima curva.

Alla fine quindi gli uomini del Cavallino si sono dovuti accontentare della seconda posizione del tedesco, graziato dalla tolleranza del sensore sulla griglia di partenza, e del sesto posto in rimonta del monegasco, poi divenuto settimo per una penalità di 10". Ecco il bilancio che ha tracciato a fine giornata il team principal Mattia Binotto ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Siete un po' rammaricati rispetto a quello che è stato il risultato della gara dopo la prima fila in qualifica?
"Il rammarico c'è sicuramente, perché non abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato. Peccato, la partenza ha compromesso il resto della gara. Sicuramente oggi il nostro ritmo in gara non era al livello di Mercedes, però credo che partendo davanti ci saremmo potuti difendere".

 

Hai rivisto gli episodi della gara? C'è stata la falsa partenza di Vettel e poi il contatto di Leclerc con Verstappen...
"Sebastian stava anticipando la partenza, poi per fortuna non è stato penalizzato e questo vuol dire che è stato almeno nella tolleranza del sensore. Charles secondo me è stato una conseguenza. Non ho parlato con lui, ma probabilmente ha visto muoversi Seb e si è distratto ed ha perso il momento della partenza. Poi quello che succedere in curva 2 può succedere, perché le traiettorie sono sempre molto tirate. Guarderei più al fatto che ha perso l'attimo alla partenza".

Bottas è partito come un missile, secondo te ha anticipato la partenza anche lui?
"No, Bottas è partito bene. Saremmo dovuti partire altrettanto bene anche noi. Quello che ho detto di Charles comunque è quello che penso io, poi ne dovrò parlare con lui".

La nota negativa di oggi poi forse è la differenza di passo gara con le Mercedes...
"Sì, abbiamo avuto un po' di degrado e questo vuol dire che dobbiamo migliorare a livello di bilanciamento. Se però parti davanti, anche con quella poca differenza, poi riesci anche a rimanerci. Oggi voglio guardare all'aspetto positivo, che è la prima fila in qualifica, che comunque non va dimenticata. Poi l'episodio della partenza ha in qualche modo influenzato tutto il resto".

Leggi anche:

Te l'aspettavi il secondo pit stop di Hamilton?
"Già dai primi giri avevamo intuito che sarebbe stata una gara con due pit stop, arrivare in fondo era improbabile, quindi ci aspettavamo la sosta di Lewis e sapevamo che sarebbe finito dietro di noi con delle gomme soft usate. Dovevamo difenderci sul rettilineo e lo abbiamo fatto. Seb ha fatto una bella gara da quel punto di vista e, partenza a parte, credo che abbia guidato bene oggi".

Perché avete fermato Leclerc per sostituire l'ala anteriore? Una volta che aveva perso i pezzi, il suo passo sembrava accettabile...
"Ci ha richiamato la FIA. Da parte nostra abbiamo provato ad insistere sul fatto che ormai avevamo già perso i pezzi che potevamo perdere, che però avevano già fatto saltare anche lo specchietto di Hamilton. Per sicurezza quindi la FIA ci ha chiesto di fermarci e non potevamo fare altro che eseguire l'ordine".

Scorrimento
Lista

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
1/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
2/25

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
3/25

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
4/25

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
5/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
6/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
7/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
8/25

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/25

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata
10/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata
11/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sollevando scintille per l'ala danneggiata
12/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, e Lando Norris, McLaren MCL34

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, e Lando Norris, McLaren MCL34
13/25

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Robert Kubica, Williams FW42

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Robert Kubica, Williams FW42
14/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
15/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 in testacoda dopo il contatto con Charles Leclerc, Ferrari SF90

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 in testacoda dopo il contatto con Charles Leclerc, Ferrari SF90
16/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, Lando Norris, McLaren MCL34, alla partenza

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, Lando Norris, McLaren MCL34, alla partenza
17/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 lotta con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Charles Leclerc, Ferrari SF90 lotta con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
18/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, solleva scintille con l'ala danneggiata nel contatto con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nel giro d'apertura

Charles Leclerc, Ferrari SF90, solleva scintille con l'ala danneggiata nel contatto con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nel giro d'apertura
19/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, solleva scintille con l'ala danneggiata nel contatto con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nel giro d'apertura

Charles Leclerc, Ferrari SF90, solleva scintille con l'ala danneggiata nel contatto con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nel giro d'apertura
20/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, con l'ala anteriore danneggiata

Charles Leclerc, Ferrari SF90, con l'ala anteriore danneggiata
21/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 in testacoda dopo un contatto con Charles Leclerc, Ferrari SF90

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 in testacoda dopo un contatto con Charles Leclerc, Ferrari SF90
22/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
23/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, durante la drivers parade

Charles Leclerc, Ferrari, durante la drivers parade
24/25

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, durante la drivers parade

Sebastian Vettel, Ferrari, durante la drivers parade
25/25

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Articolo successivo
Racing Point presenta un reclamo contro la Renault

Articolo precedente

Racing Point presenta un reclamo contro la Renault

Articolo successivo

Ferrari supera l'esame Suzuka, non i piloti

Ferrari supera l'esame Suzuka, non i piloti
Carica i commenti