Barcellona rinnova con Formula 1 e MotoGP fino al 2026

Il circuito catalano ha annunciato stamani il doppio accordo con Liberty Media e Dorna, anche se per quanto riguarda le moto c'è la certezza della prossima edizione del GP e di almeno altre due tra il 2023 ed il 2026, visto che l'impianto entrerà a far parte della rotazione dei tracciati iberici.

Barcellona rinnova con Formula 1 e MotoGP fino al 2026

Quella di oggi è stata una giornata decisamente importante per il Circuit de Barcelona-Catalunya. Nell'arco di pochi minuti, infatti, l'impianto alle porte di Granollers si è guadagnato un futuro a lungo termine ricco di appuntamenti di prestigio, con un doppio annuncio legato a Formula 1 e MotoGP.

Le due categorie top del mondo delle due e delle quattro ruote continueranno a fare tappa in Catalogna fino al 2026, quindi per altre cinque stagioni, con gli accordi di rinnovo che sono già stati siglati sia con Liberty Media che con Dorna Sports.

Il nuovo accordo con la Formula 1 prevede la realizzazione di nuovi miglioramenti alla pista e all'impianto prima della gara fissata per il 22 maggio 2022, con iniziative che saranno legate anche alla sostenibilità dell'autodromo. Tra le altre cose, bisogna ricordare che già quest'anno sono state apportate delle importanti modifiche alla curva 10, che è tornata ad avere un disegno più simile a quello originario.

Leggi anche:

"Siamo lieti di annunciare questo accordo con il Circuit de Barcelona-Catalunya", ha detto Stefano Domenicali, CEO della Formula 1. "Voglio ringraziare il promotore e le autorità per il loro entusiasmo e l'impegno a mantenere la Formula 1 a Barcellona, con miglioramenti che saranno apportati alla pista e alle strutture per continuare la nostra lunga storia insieme. Squadre e piloti non vedono l'ora di correre qui, e i tifosi spagnoli continueranno a vedere da vicino i loro eroi nazionali, Fernando Alonso e Carlos Sainz".

Leggermente diverso il discorso per la MotoGP, perché il circuito catalano non avrà modo di ospitare il Circus delle due ruote per tutta la durata del contratto. Sicuramente sarà in calendario nel 2022, con l'evento già fissato dal 3 al 5 giugno. Dal 2023, però, entrerà a far parte della rotazione tra i tracciati della penisola iberica e la certezza è che potrà organizzare almeno due Gran Premi nel periodo compreso tra il 2023 ed il 2026.

"Questo rinnovo del contratto con il Circuit de Barcelona-Catalunya per altre cinque stagioni è, senza dubbio, una notizia fantastica per la MotoGP", ha aggiunto Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports. "La spettacolare pista catalana è stata legata alla MotoGP fin dai primi inizi della Dorna ed è stata un appuntamento fisso nel calendario di ogni stagione. Questo importante accordo che estende la collaborazione fino al 2026 dimostra, ancora una volta, l'impegno nei confronti del nostro campionato da parte del promotore".

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Pirelli: ecco "The Doggy" che misura la rugosità delle piste
Articolo precedente

Pirelli: ecco "The Doggy" che misura la rugosità delle piste

Articolo successivo

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!
Carica i commenti