Barcellona, Day 4: Schumi e la Mercedes velocissimi

Barcellona, Day 4: Schumi e la Mercedes velocissimi

Nico Rosberg, terzo, conferma l'ottimo stato di forma della vettura tedesca

Michael Schumacher primo e Nico Rosberg terzo al termine della giornata di test di Barcellona dimostrano che il nuovo pacchetto di sviluppi ha dato ottimi riscontri. Oggi è stato il primo giorno in cui la squadra diretta da Ross Brawn ha utilizzato il pacchetto aerodinamico aggiornato in vista di Melbourne e Schumacher non ha sprecato nemmeno un minuto per dimostrarne il potenziale. Una serie di giri singoli in stile qualifica lo hanno portato questa mattina al tempo di 1'21"249, che gli ha permesso di battere di oltre tre decimi la Ferrari di Fernando Alonso e di oltre mezzo secondo tutti gli altri tempi ottenuti in tutti i test svolti a Barcellona da inizio anno. La Mercedes è una delle squadre che si tratterrà in Catalunya anche domani, nonostante le previsioni meteo mettano pioggia per sabato. Proprio per questo oggi pomeriggio ha girato con la vettura della squadra della stella a tre punte Nico Rosberg, in modo da assicurargli un po' di chilometri su pista asciutta con l'ultima versione della macchina. Rosberg è stato in pista per soli 19 giri, a differenza dei 67 del sette volte campione del mondo, ma nonostante questo è subito salito al terzo posto finale, a circa cinque decimi da Shumi. Anche il secondo tempo di Fernando Alonso, che ha evitato una doppietta Mercedes Gp, è venuto in una simulazione di qualifica. La Ferrari poi ha effettuato anche una simulazione di gara, interrotta però per via di una bandiera rossa causata dalla Sauber di Kamui Kobayashi ferma lungo il tracciato. Ma nonostante questo lo spagnolo è riuscito a fare lo stesso ben 141 giri nella giornata. Ma non solo i primi due hanno simulato condizioni di vettura scarica e gomme fresche; quasi tutti i migliori tempi della giornata infatti sono stati ottenuti così, come ad esempio il quarto tempo di Nick Heidfeld, che poi nel pomeriggio si è dedicato ai long run, inframmezzati da lunghe soste ai box per risolvere dei problemi. Rubens Barrichello ha chiuso in quinta posizione, anche lui facendo segnare il suo tempo grazie a brevi run da qualifica, ma è stata soprattutto la forma della sua Williams in condizioni gara ad aver attirato l'attenzione del paddock. I tempi del brasiliano difatti erano di solo un secondo circa più lenti durante gli stint da 10/12 giri, facendo quindi presumere che il degrado delle coperture Pirelli montate sulla sua vettura fosse molto più limitato rispetto a quello visto finora su tutte le altre macchine durante l'inverno. Sesta la Sauber con Kamui Kobayashi e settima la Toro Rosso di Jaime Alguersuari, anche loro facendo segnare i loro migliori tempi a vettura scarica. Profilo basso invece per la squadra campione del mondo: Sebastian Vettel ha completato solo 63 tornate, passando la maggior parte del tempo con brevi run da cinque/sei giri con tempi attorno all'1'23"/1'24" e non cercando mai i tempi bassi ottenuti dalle Red Bull nelle prime giornate. Inoltre il tedesco ha causato una bandiera rossa proprio nel finale di giornata, quando la vettura si è fermata in fondo alla corsia box. La Lotus è parsa molto contenta delle prestazioni delle sue nuove parti aerodinamiche, con Heikki Kovalainen in pista per ben 137 giri e chiudendo nono. Il suo miglior tempo di 1'23"437, a 2"1 dalla vetta, è venuto come per tanti altri da un giro secco. Alternanza alla guida sulla Force India, con Paul di Resta e Adrian Sutil che chiudono decimo ed undicesimo. Solo 11 giri per Pastor Maldonando, che è stato costretto a passare la maggior parte del tempo al muretto box intanto che i meccanici della Williams sostituivano il propulsore sulla sua vettura. Stesso problema in McLaren, anche se Jenson Button ha chiuso la giornata con 57 tornate, quasi tutte divise in tanti short run però con la macchina carica di benzina. Oggi a Barcellona erano presenti tutte e dodici le squadre, anche se la HRT non ha potuto girare per la mancanza di alcune parti e quindi debutterà domani, e quindi oggi ha solo presentato la vettura. Quasi tutte le squadre hanno terminato oggi i propri test invernali; giusto McLaren, Williams, Ferrari, Hispania e Mercedes resteranno anche domani. FORMULA 1, Barcellona, 11/03/2011 Quarta giornata di test collettivi 1. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'21"268 - 67 giri 2. Fernando Alonso - Ferrari - 1'21"614 - 141 3. Nico Rosberg - Mercedes Gp - 1'21"788 - 22 4. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'22"073 - 67 5. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'22"233 - 89 6. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'22"315 - 98 7. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'22"675 - 72 8. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'22"933 - 64 9. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'23"437 - 138 10. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'23"653 - 42 11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'23"921 - 26 12. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'24"108 - 11 13. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'25"837 - 57 14. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'27"375 - 46 * I tempi sono ufficiosi

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie