Barcellona, Day 1, Ore 13: Ricciardo sale secondo

condividi
commenti
Barcellona, Day 1, Ore 13: Ricciardo sale secondo
Di: Matteo Nugnes
19 feb 2015, 13:00

Bella zampata del pilota della Red Bull, ma davanti resta la Sauber di Nasr. Grossi problemi per la McLaren

Con lo scoccare delle ore 13 è arrivata la pausa pranzo di questa prima giornata dei test collettivi di Barcellona e bisogna dire che in queste quattro ore di cose ne sono già successe parecchie. Davanti a tutti c'è sempre la Sauber C34 di Felipe Nasr, ancora accreditata del tempo di 1'27"307 che aveva realizzato poco prima delle 12 con le gomme medie. Alle sue spalle però la classifica ha cambiato fisionomia e non poco.

In seconda posizione si è portato un Daniel Ricciardo al quale sono bastati davvero pochi giri con le gomme medie per scalare la classifica con la sua Red Bull RB11: l'australiano ha chiuso appena 18 tornate, ma è staccato di 56 millesimi dalla vetta.

Dopo i problemi incontrati nelle prime due ore, è cresciuta anche la Lotus E23 Hybrid, ora terza con un Pastor Maldonado capace di scendere a 1'27"510, pure lui con gomme a mescola media. Scivola al quarto posto, dunque, la Toro Rosso STR10 di Max Verstappen, il cui tempo è sempre quello ottenuto con le gomme hard invernali.

Dietro di lui c'è la Ferrari SF15-T di Kimi Raikkonen e anche nel box del Cavallino probabilmente ci deve essere stato un problema di qualche natura, visto che è da circa due ore che "Iceman" non mette il naso in pista.

I problemi più grossi però sembrano averli nuovamente nel box della McLaren-Honda. Sulla MP4-30 si è rotta una componente della MGU-K, che costringerà Jenson Button a rimanere a guardare per il resto della giornata. Domani Fernando Alonso avrà una power unit nuova, ma questa parte va riprogettata e quindi non ci sarà una soluzione definitiva fino a sabato.

Continuando a scorrere la classifica troviamo due volte Pascal Wehrlein, ma non si tratta di un errore: il pilota tedesco ha infatti girato sia con la Force India VJM07 che con la Mercedes W06 Hybrid. Il suo programma prevedeva di lavorare solamente con la squadra di Vijay Mallya, ma Lewis Hamilton è stato fermato da un attacco influenzale, quindi è dovuto rientrare nei ranghi del team di Brackley.

Prima della pausa pranzo ha già anche avuto modo di fare qualche giro per verificare che tutto fosse in ordine. Dopo pranzo il suo posto sulla Force India verrà preso dal titolare Sergio Perez. Detto dei pochissimi giri di un Hamilton debilitato, il quadro si completa con il nono tempo di Susie Wolff: la collaudatrice della Williams ha completato diversi long run con la FW37 ed ha già messo insieme 77 giri, quindi oltre la distanza di un Gp.

FORMULA 1, Barcellona, 19/02/2015
Prima giornata di test collettivi (Ore 13)
1. Felipe Nasr - Sauber C34-Ferrari - 1'27"307 - 56 giri
2. Daniel Ricciardo - Red Bull RB11-Renault - 1'27"363 - 18
3. Pastor Maldonado - Lotus E23 Hybrid-Mercedes - 1'27"510 - 48
4. Max Verstappen - Toro Rosso STR10-Renault - 1'27"951 - 35
5. Kimi Raikkonen - Ferrari SF15-T - 1'28"064 - 29
6. Jenson Button - McLaren MP4-30-Honda - 1'28"182 - 21
7. Pascal Wehrlein - Force India VJM07-Mercedes - 1'28"329 - 32
8. Pascal Wehrlein - Mercedes W06 Hybrid - 1'29"286 - 6
9. Susie Wolff - Williams FW37-Mercedes - 1'29"400 - 77
10. Lewis Hamilton - Mercedes W06 Hybrid - 1'30"429 - 11

Prossimo articolo Formula 1
McLaren-Honda: è andata ko la MGU-K che è da rifare!

Previous article

McLaren-Honda: è andata ko la MGU-K che è da rifare!

Next article

Primi giri con la Mercedes per Pascal Wehrlein

Primi giri con la Mercedes per Pascal Wehrlein

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Pastor Maldonado , Daniel Ricciardo Shop Now , Felipe Nasr
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie