Riservato ai membri

Devi essere iscritto a PRIME per vedere questo contenuto video

Iscriviti
Prime
Formula 1 Intervista

Baldi: "Schumacher? Nei prototipi era ancora acerbo"

Di:

Ecco la nostra intervista a Mauro Baldi, pilota che ha accarezzato la Formula 1 a cavallo degli anni '80, ma che poi ha avuto una carriera brillante con i prototipi negli anni '90.

Intervistiamo Mauro Baldi, portacolori italiano in Formula 1 a cavallo degli anni '80. Indubbie qualità velocistiche gli hanno permesso di approdare nella massima serie anche privo di un vero e proprio budget alle sue spalle, anche se in F1 ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato.

La sua fortuna arriva nella categoria Sport Prototipi, dove nei primi anni '90 coglie diverse affermazioni e titoli iridati con Mercedes, dove conobbe un giovane Schumacher...

condividi
commenti

FIA rallenta i pit stop dall'Ungheria: servono tempi reazione umani

La Federazione Internazionale ha analizzato le soste degli ultimi GP per i cambi gomme e ha convenuto che certi tempi record sono possibili solo automatizzando alcune procedure. Il regolamento tecnico vieta che i sensori possano diventare attivi, per cui impone che si adottino tempi di reazione umani fra il momento in cui un meccanico stacca il cric e il pilota che riceva il semaforo verde per ripartire: ci vogliono almeno 0"2.

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria" Prime

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria"

Dopo la Francia, la Formula 1 è pronta ad affrontare la doppietta austriaca. Quali soluzioni adotterà Mercedes per tornare a prevalere sulla Red Bull? Franco Nugnes e l'inviato Giorgio Piola, commentano le novità tecniche intraviste sin dal giovedì del Gran Premio di Stiria.

Ferrari: quando si soffre un... cerchio alla testa

La Ferrari è consapevole che la debacle del GP di Francia sia dipesa dalla pessima gestione delle gomme al Castellet: Mattia Binotto ha parlato di un'influenza dei cerchi che sono congelati dallo scorso anno, ma è chiaro che le ruote non sono la causa prima del surriscaldamento, ma per evitare questi guai altre squadre come Mercedes e Red Bull hanno scelto proposto soluzioni molto più evolute realizzate sempre dallo stesso fornitore l'OZ Racing.

Hamilton: "Contratto? Abbiamo cominciato a parlarci"

Il sette volte campione del mondo è stato coinvolto in lunghe sessioni via zoom con i tecnici di Brackley per analizzare la cocente sconfitta del GP di Francia. Lewis ammette che sono state trovate delle soluzioni e la W12 correrà più scarica in Austria. L'inglese difende l'operato di Bottas che spinge perché resti come compagno di squadra, mentre è freddo su Russell: "Al momento non è il mio compagno di team quindi non c’è bisogno di dire nulla”. Più chiaro di così...

Leclerc: "I problemi? Sappiamo dove sono, ma non come risolverli"

Il giovane talento monegasco della Ferrari ammette che i problemi di degrado avuti in Francia potrebbero ricapitare ovunque, non essendo attesi al Paul Ricard. "Stiamo però lavorando per capire come risolverli", ha affermato.

Masi: "I track limits in Austria non saranno un problema"

Curva 9 e 10 gli unici punti critici per i piloti, che però dovranno andare oltre il cordolo con 4 ruote per incorrere in una sanzione. Curva 6 modificata con la ghiaia ora molto più vicina alla sede della pista.

Podcast: Un cavallino rampante di troppo

Nuova puntata di Pillole di Motorsport, il podcast di Motorsport.com dedicato ad aneddoti e curiosità del mondo dei motori. Il nostro viaggio nel tempo, nel mondo della Formula 1, ci porta al 1996. Il paddock di Silverstone, è teatro di un vero e proprio caso: a quanto pare, per qualcuno, c'è un "cavallino" di troppo...

Bottas: "Remissivo? Nessuno sa come lavoro dietro alle quinte!"

Il finlandese non ci vede niente di cambiato nell'atteggiamento con la squadra di Brackley: "In merito al team-radio, sono contento che sia piaciuto a Toto, ma in quel momento non ero così felice della situazione in cui mi trovavo e le emozioni emergono anche se sono nordico". Valtteri assicura di essere molto schietto nei briefing con il team: "E finora non mi hanno chiesto di aiutare Lewis. Ci sono ancora 16 gare ed è troppo presto".

Norris e il primo traumatico incontro con Helmut Marko

Articolo precedente

Norris e il primo traumatico incontro con Helmut Marko

Articolo successivo

Aston Martin: ecco il nuovo logo del team di F1

Aston Martin: ecco il nuovo logo del team di F1
Carica i commenti