Bahrain, Libere 1: le due Ferrari davanti con Leclerc più veloce, Mercedes staccate

condividi
commenti
Bahrain, Libere 1: le due Ferrari davanti con Leclerc più veloce, Mercedes staccate
Di:
29 mar 2019, 12:46

La squadra del Cavallino vuole cancellare gli spettri dell'Australia mettendo le due SF90 davanti a tutti, ma i tempi non sono rappresentativi perché qualifiche e gara si disputeranno in notturna: Mercedes e Red Bull sono molto staccate, con Bottas di nuovo davanti a Hamilton.

Charles Leclerc è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP del Bahrain. Due Ferrari davanti a tutti, con le Mercedes e le Red Bull a inseguire. La squadra del Cavallino ha voluto dare subito un segnale dopo la cocente delusione in Australia, dove la SF90 era parsa l'ombra della macchina che aveva bene impressionato nei test invernali a Barcellona.

Il giovane monegasco con le gomme soft (rosse) ha ottenuto un brillante 1'30"354 che risulta sei decimi più veloce della FP1 dello scorso anno. Charles ha preceduto il capitano Sebastian Vettel di 263 millesimi, lasciando le frecce d'argento a un secondo.

Questi distacchi sono poco significativi perché la sessione con il sole è poco rappresentativa, visto che le qualifiche e la gara si disputeranno in notturna, con uno sbalzo termico importante, soprattutto per la temperatura dell'asfalto che oggi ha toccato i 49 gradi a inizio turno.

La sensazione è che la Ferrari abbia voluto cancellare molti dubbi, mandando i piloti alla carica con una Rossa che è sembrata facile da guidare come la SF90 dei test, ma i tempi non contano molto. Le due Mercedes hanno iniziato la sessione con le gomme gialle e solo nella seconda parte del turno le W10 hanno adottato le rosse.  

Leggi anche:

Per il momento Valtteri Bottas con 1'31"328 è riuscito nuovamente a stare davanti al campione del mondo: Lewis Hamilton nel giro buono ha fatto un traverso che gli è costato qualche decimo, per cui non deve sorprendere vedere l'inglese solo quarto distanziato da Leclerc di 1"2!

La terza forza è la Red Bull con Max Verstappen quinto in 1'31"673 con alle spalle Pierre Gasly staccato di appena un decimo dall'olandese. Il primo degli altri è Carlos Sainz con la McLaren dotata della seconda power unit, sostituita per precauzione dopo le fiamme australiane nelle quali si era cotto solo l'MGU-K.

L'ottava piazza è andata a Nico Hulkenberg con la Renault che è riuscito a fare meglio di Daniel Ricciardo solo 12esimo. L'australiano ha girato con un telaio nuovo e ha pagato quattro decimi dal compagno di squadra, più solido del previsto. Hulkenberg è stato protagonista di un contatto con Antonio Giovinazzi a fine sessione: Nico ha fatto passare Kimi Raikkonen ma nn si è reso conto che dietro alla C38 del finlandese c'era quella dell'italiano che è stato colpito mentre stava sfilando la R.S.19 più lenta all'esterno.

Un errore di valutazione di Hulkenberg che non dovrebbe essere costato molto alle due monoposto che sono tornate entrambe ai box, dopo un lungo nelle vie di fuga.

La top ten è stata completata da Daniil Kvyat con la Toro Rosso-Honda che ha preceduto di 46 millesimi appena l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, con Antonio Giovinazzi 16esimo.

Solo 12esimo Kevin Magnussen con la Haas migliore, visto che Romain Grosjean è appena 17esimo, mentre Alexander Albon con la seconda STR14 è 13esimo, davanti a Sergio Perez con la Racing Point.

Lance Stroll ha totalizzato solo 16 giri con la Racing Point perché si è girato per un sovraasterzo di potenza all'uscita della Curva 4 nel corso del suo quarto giro ed è andato a sbattere a bassa velocità contro le protezioni con l'anteriore sinistra. Lance è riuscito a rientrare con i suoi mezzi al box con l'ala anteriore danneggiata, ma è stato rimandato in pista solo a fine turno dopo la facile sostituzione del muso.

In difficoltà Lando Norris con la seconda McLaren: l'inglesino ha pagato un secondo da Sainz, ma ha lavorato più per la gara che per il giro secco. Ultime le due Williams in grande difficoltà e molto vicine fra di loro. George Russell e Robert Kubica hanno pagato sette decimi da chi li precede, ma non possono fare di più non potendo salire sui cordoli per la mancanza di pezzi di ricambio...

Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 16 Monaco Charles Leclerc  Ferrari Ferrari 20 1'30.354     215.631
2 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 21 1'30.617 0.263 0.263 215.006
3 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 26 1'31.328 0.974 0.711 213.332
4 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 23 1'31.601 1.247 0.273 212.696
5 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull Honda 21 1'31.673 1.319 0.072 212.529
6 10 France Pierre Gasly  Red Bull Honda 17 1'31.815 1.461 0.142 212.200
7 55 Spain Carlos Sainz Jr.  McLaren Renault 28 1'31.952 1.598 0.137 211.884
8 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 17 1'32.040 1.686 0.088 211.681
9 26 Russian Federation Daniil Kvyat  Toro Rosso Honda 24 1'32.339 1.985 0.299 210.996
10 7 Finland Kimi Raikkonen  Alfa Romeo Ferrari 23 1'32.385 2.031 0.046 210.891
11 3 Australia Daniel Ricciardo  Renault Renault 19 1'32.401 2.047 0.016 210.854
12 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 21 1'32.602 2.248 0.201 210.397
13 23 Thailand Alexander Albon  Toro Rosso Honda 24 1'32.874 2.520 0.272 209.780
14 11 Mexico Sergio Perez  Racing Point Mercedes 20 1'32.885 2.531 0.011 209.756
15 4 United Kingdom Lando Norris  McLaren Renault 29 1'32.945 2.591 0.060 209.620
16 99 Italy Antonio Giovinazzi  Alfa Romeo Ferrari 22 1'32.949 2.595 0.004 209.611
17 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 22 1'32.994 2.640 0.045 209.510
18 18 Canada Lance Stroll  Racing Point Mercedes 16 1'33.518 3.164 0.524 208.336
19 63 United Kingdom George Russell  Williams Mercedes 26 1'34.188 3.834 0.670 206.854
20 88 Poland Robert Kubica  Williams Mercedes 27 1'34.253 3.899 0.065 206.711

 

 
Articolo successivo
LIVE Formula 1, GP del Bahrein: Prove Libere 1

Articolo precedente

LIVE Formula 1, GP del Bahrein: Prove Libere 1

Articolo successivo

Mercedes: c'è una nuova ala posteriore sulla W10

Mercedes: c'è una nuova ala posteriore sulla W10
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie