Arrivabene: "Adesso è più dura ma noi lotteremo fino alla fine"

condividi
commenti
Arrivabene: "Adesso è più dura ma noi lotteremo fino alla fine"
Di:
17 set 2017, 14:35

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno rimediato un doppio zero in classifica. Il team principal è consapevole che i 28 punti di vantaggio di Hamilton renderanno la rimonta difficile ma promette che in Ferrari si lotterà sino all'ultima gara.

L'incidente tra Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, Max Verstappen, Red Bull Racing RB13 e Kimi Raikkon
L'incidente tra Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, Max Verstappen, Red Bull Racing RB13 e Kimi Raikkon
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H al comando alla partenza della gara mentre avviene il contatto tra K
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H al comando alla partenza della gara mentre avviene il contatto tra Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H e Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H al comando alla partenza della gara mentre avviene il contatto tra Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H e Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
L'incidente tra Max Verstappen, Red Bull Racing RB13 e Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H all'inizio dell
La monoposto incidentata di Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H dopo l'incidente alla partenza
La monoposto incidentata di Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H dopo l'incidente alla partenza

Il Gran Premio di Singapore è durato solamente poche centinaia di metri per la Ferrari. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, infatti, sono rimasti coinvolti nell'incidente al via che ha visto protagonisti il finlandese e Max Verstappen e sono stati costretti ad un prematuro ritiro che ha spento sul nascere le speranze di successo della scuderia di Maranello.

Lo zero in casella di entrambi i piloti pesa come un macigno, ma Maurizio Arrivabene, intervistato subito dopo la casella a scacchi, ha cercato di mantenere alto il morale della truppa affermando come la rincorsa per il titolo non sia ancora finita.

"Innanzitutto voglio dire che siamo molto dispiaciuti per i nostri tifosi. Non è il risultato che ci saremmo aspettati, ma non è finita. E' semplicemente più difficile ma non è finita. Tutti noi, sia in pista che a Maranello, abbiamo questo cavallino cucito sul cuore e promettiamo di lottare fino all'ultima gara e fino all'ultima curva del campionato".

Il team principal della Ferrari non ha voluto commentare l'episodio in partenza che ha segnato inesorabilmente le sorti odierne di Vettel e Raikkonen, ma è apparso infastidito dalla chiamata tardiva di Verstappen in direzione gara. 

"Siamo sotto investigazione e non voglio fare alcuna dichiarazione sull'incidente. Non voglio commentare le parole di Verstappen, sentiamo prima cosa diranno i commissari. Ho trovato molto singolare che abbiano chiamato prima i nostri piloti e con un po' di ritardo il pilota della Red Bull. Dobbiamo vedere cosa decideranno".

Il ritiro di Vettel e la vittoria di Hamilton hanno consentito al pilota inglese di andare in fuga in testa alla classifica con 28 punti di vantaggio sul tedesco della Ferrari. 

Arrivabene è consapevole che la rimonta sarà difficile, ma ha voluto rassicurare tutti i tifosi affermando di avere una monoposto competitiva ed un gruppo di lavoro che non mollerà sino al termine della stagione.

"Sebastian la pensa come noi. Sappiamo di avere una buona vettura e lo è. Da parte di tutta la Ferrari, anche il reparto GT, c'è tutta l'intenzione di lavorare insieme e di andare avanti e lottare fino alla fine. Questo lo posso promettere ai tifosi".

Articolo successivo
Fotogallery: le Ferrari out al via di Singapore nel crash con Verstappen

Articolo precedente

Fotogallery: le Ferrari out al via di Singapore nel crash con Verstappen

Articolo successivo

Mondiale Piloti F.1 2017: Hamilton ha 28 punti di vantaggio su Vettel

Mondiale Piloti F.1 2017: Hamilton ha 28 punti di vantaggio su Vettel
Carica i commenti