Anteprima Mercedes: Hamilton gioca un jolly nella strategia di gara!

Lewis partirà con le gomme soft con le quali ha superato la Q2 e cercherà di disputare il GP con una sola sosta, ma anziche montare le medie per finire la corsa, punterà alle supersoft per sperare di acciuffare le due Rosse. Ci riuscirà?

Anteprima Mercedes: Hamilton gioca un jolly nella strategia di gara!
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, in the paddock
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09

Si preannuncia tutto in salita il Gran Premio del Bahrain di Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes scatterà dalla nona posizione e ad attenderlo ci sono 57 giri molto diversi da quelli pianificati alla vigilia della trasferta a Sakhir.

Alla luce dei riscontri arrivati al termine delle qualifiche, l’arma che potrebbe consentire ad Hamilton di sperare ancora in un risultato importante è la strategia di gara.

Lewis sarà l’unico pilota nella top-10 a scattare con pneumatici soft, quindi con la possibilità di allungare molto il primo stint di gara pianificando un Gran Premio ad una sosta.

Ma potrebbe esserci una seconda opportunità. Con i primi dati emersi dalle prove libere in caso di unico pit-stop era dato per scontata la necessità dell’utilizzo della mescola media, che, per quanto si sposi bene con la Mercedes, resta pur sempre un compound meno prestazionale.

Ma sessione dopo sessione si è visto che la pista, gommandosi, tende a degradare molto meno, e questo offre ad Hamilton un’ulteriore scenario.

Se riuscirà a contenere il degrado coprendo 30/32 giri con le soft, l'inglese potrebbe provare ad utilizzare la seconda parte di gara con le supersoft, decisamente più prestazionali, che lo porrebbero in una modalità “attacco” nelle fasi conclusive.

Hamilton sarà l’unico pilota ‘big’ a poter decidere di fare una sola sosta avendo le gomme "rosse" nell’ultimo terzo di gara, e questo potrebbe giocare a suo favore nel tentativo di andare a riprendere le Ferrari.

È una scelta che comporta dei rischi legati al degrado, ma meno di quelli ipotizzati. Lewis utilizzerebbe la mescola morbida con i serbatori contenenti solo 35/40 chili di carburante, quindi stressando meno la supersoft rispetto agli avversari che la monteranno al via, quando il peso della benzina sarà di oltre 100 chilogrammi.

Ma per riuscire in questo piano, Hamilton dovrà riuscire nella prima metà di gara a contenere il distacco dai leader a meno di 26/27 secondi, il tempo necessario per il pit-stop. Se così non fosse per gli avversari si aprirebbe la possibilità di effettuare una seconda sosta, annullando di fatto tutti i benefici della strategia della Mercedes numero 44.

condividi
commenti
Verstappen dopo il botto: "Sono stato sorpreso da 150 cavalli improvvisi!"

Articolo precedente

Verstappen dopo il botto: "Sono stato sorpreso da 150 cavalli improvvisi!"

Articolo successivo

Alonso: "Qualifica difficile, non riusciamo a sfruttare al meglio le gomme"

Alonso: "Qualifica difficile, non riusciamo a sfruttare al meglio le gomme"
Carica i commenti