La Lotus ha il FRIC nella pancia sinistra della E21?

La Lotus ha il FRIC nella pancia sinistra della E21?

Nella foto si vede un sistema idraulico che consentirebbe a Raikkonen di risparmiare le gomme Pirelli

Lo Lotus lo “nasconde” nella pancia sinistra della E21? Ecco dove sarebbe alloggiato il sistema idraulico che controllerebbe l’altezza da terra della monoposto di Kimi Raikkonen. Anche la squadra di Enstone disporrebbe del suo FRIC e per la prima volta siamo in grado di mostrarvi una fotografia di una parte del congegno studiato e messo a punto dai tecnici diretti da James Allison. NON C’E’ SOLO IL FRIC MERCEDES La Mercedes, dunque, non è la sola squadra di Formula 1 ad utilizzare il Front and rear interactive control: questa innovazione si è vista per la prima volta sulle frecce d’argento dello scorso anno, ma c’è chi sostiene che soluzioni più primordiali di quella di Brackley siano in uso da almeno tre stagioni e che nel tempo siano state via via sofisticate. LA FERRARI HA IL SUO SISTEMA La scorsa settimana, alla vigilia del Gp della Cina, vi avevamo anticipato che anche la Ferrari dispone di una sua versione del sistema, diversa da quella della Mercedes, sebbene sia stato Aldo Costa il tecnico della Stella a tre punte a cui viene ascritto il merito di aver dato impulso allo sviluppo dell’idea, che era già stata maturata in Minardi dopo l’abolizione delle sospensioni attive e che si era portato in dote anche a Maranello. SOSPENSIONI INTERATTIVE IDRAULICHE Il sistema della Mercedes opera sul terzo elemento della sospensione anteriore e di quello posteriore: per il principio dei vasi comunicanti, la monoposto risulta meno sensibile alle improvvise variazioni di carico tanto in accelerazione (quando tende a sollevarsi il muso) che in frenata (quando si registra un affondamento dell’anteriore), trovando un equilibrio che giova al migliore sfruttamento dell’aerodinamica che ha bisogno di stabilità per esprimere i dati visti in galleria del vento. Il sistema è perfettamente legale perché è tutto meccanico e non si avvale di alcun aiuto elettronico che sarebbe bandito dai regolamenti.

 LA LOTUS E’ ANDATA OLTRE? La Mercedes sta giocando la partita con un FRIC molto complicato che vorrebbe arrivare a fare a meno di barre di torsione e ammortizzatori tradizionali, mentre la Lotus avrebbe messo a punto una soluzione meno esasperata, ma al momento forse più funzionale: non dimentichiamoci, per esempio, che Kimi Raikkonen ha vinto il Gp d’Australia, gara di apertura del mondiale 2013, potendo coprire la distanza della corsa con un pit stop in meno, segno che il correttore di altezza permette di preservare le gomme Pirelli più che su altre monoposto. SULLA LOTUS L’ATTUATORE E’ NELLA PANCIA Mentre sulla W04 si notano dei sistemi idraulici in prossimità della sospensione anteriore e posteriore, sulla Lotus si è scoperto un attuatore nella fiancata sinistra, montato sotto il radiatore dell’acqua, nella zona che è solitamente destinata ai sistemi elettronici. James Allinson, quindi, avrebbe portato le masse dell’impianto al centro della monoposto. Secondo le indiscrezioni la squadra di Enstone avrebbe sviluppato uno schema a comando incrociato, grazie al quale è possibile controllare non solo il beccheggio della monoposto, ma anche il rollio. NELLA E21 C’E’ UN SISTEMA INCROCIATO? Sulla Lotus, infatti, ci sarebbe un sistema idraulico “incrociato” per cui la sospensione anteriore destra sarebbe interconnessa con quella posteriore sinistra e quella anteriore sinistra dialogherebbe con quella posteriore destra. Il sistema non ha alcun controllo elettronico per cui risulta perfettamente legale ai controlli dei verificatori della FIA. Fino a domenica scorsa nessuno era riuscito a trovare un buon bilanciamento dell’assetto come era riuscita a fare la Lotus già nello scorso campionato: adesso anche la Ferrari sembra aver intrapreso la giusta strada su questo tema con la F138. IL RITORNO DELLA MECCANICA Appare ormai chiaro che di sistemi FRIC ce ne sono diversi (James Key, direttore tecnico della Toro Rosso l’ha portato a Faenza dopo averlo messo in macchina sulla Sauber C31 dello scorso anno), come appare chiaro che il sistema delle sospensioni interconnesse sia un tema tecnico in cui si gioca la partita 2013 insieme agli scarichi soffianti e all’aerodinamica. È interessante notare come l’aspetto meccanico di una monoposto possa tornare ad essere protagonista nel raggiungimento delle prestazioni, dopo anni che sono stati dettati solo ed esclusivamente dall’aerodinamica più spinta…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie