Anche Bigois nella lista della spesa Ferrari!

Anche Bigois nella lista della spesa Ferrari!

Oltre ad Agathangelou e Sanchez, si allunga l'elenco degli aerodinamici che piacciono a Fry

La Ferrari è in una fase di grande trasformazione. Pat Fry sta portando avanti la ristrutturazione della squadra di Maranello: il direttore tecnico inglese sta rivedendo l'organizzazione del lavoro, i sistemi di certi reparti della fabbrica e sta cambiando gli uomini. Un compito molto difficile perché, inevitabilmente, il nuovo modo di operare in fabbrica e nell'ufficio tecnico si riflette sullo sviluppo della macchina che va in pista. Il team del Cavallino è in piena campagna acquisti nel settore aerodinamico, il campo nel quale mostra le maggiori carenze. Dopo aver assunto Ben Agathangelou dalla Dallara, nei giorni scorsi si è parlato dell'arrivo di David Sanchez, il francese capo aerodinamico della McLaren, uomo di gradimento di Pat Fry, ma l'attenzione non si concentra solo sul team di Woking. "Abbiamo preso molte professionalità di cui voi della stampa non avete saputo niente - ci ha sussurrato Stefano Domenicali - e altri arriveranno in un settore dove siamo rimasti fermi per troppo tempo". Ora prendono concretezza anche le quotazioni di Loic Bigois, il transalpino che è in forze alla Mercedes. Il francese non si è inserito nella nuova organizzazione tecnica che è gestita da Bob Bell e che ha in Aldo Costa e Geoff Willis i volti nuovi di spicco e pare caduto in disgrazia nel team di Brackley. Bigois è "appetibile" perché conosce alla perfezione come funziona l'F-duct anteriore della Mercedes, l'oggetto misterioso che caratterizza la F1 W03, anche se ha alternato cose egrege (ha dato forma alla Brawn Gp campione del mondo, anche se va detto che l'idea vincente del doppio estrattore non era sua), ad autentici flop (Prost, Minardi e Williams). Nicholas Tombazis, capo progettista del Cavallino, è a Barcellona e sta riempiendo bloc notes di appunti osservando con attenzione tutte le soluzioni della concorrenza: in particolare Sauber, Red Bull Racing e Williams. Il greco per il momento ancora dirige il reparto aerodinamico, ma è molto probabile che il settore venga affidato ad uno specialista fra quelli in arrivo e Nicholas si concentri solo nella progettazione del telaio.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie