Alonso torna sul podio dopo 7 anni: "Sto godendo!"

Il due volte campione del mondo dell'Alpine ha sfoderato una prova magistrale, riuscendo a completare il Gran Premio del Qatar con una sola sosta e conquistando un podio che gli mancava addirittura dal Gran Premio d'Ungheria del 2014, quando ancora vestiva i colori della Ferrari.

Alonso torna sul podio dopo 7 anni: "Sto godendo!"

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. O meglio, sembrava averlo perso, ma ha dimostrato che se c'è l'occasione sa ancora tirare fuori gli artigli. Se l'attenzione era tutta al duello per il Mondiale tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, sempre più infuocato a due gare dal termine, Fernando Alonso oggi ha provato a rubargli almeno un pizzico di attenzione, rendendosi protagonista di un Gran Premio del Qatar davvero da incorniciare.

Grazie alle penalità inflitte a Verstappen e a Valtteri Bottas, il pilota dell'Alpine si è ritrovato al terzo posto in griglia e nelle prime curve si è preso con determinazione la seconda posizione ai danni di Pierre Gasly. Un piazzamento che sembrava destinato a non durare troppo, complici le rimonte delle Red Bull e del finlandese della Mercedes.

Invece l'asturiano ha regalato una prova degna di un due volte campione del mondo, riuscendo a completare con una sola sosta una gara in cui sono stati davvero tanti i rivali che hanno avuto problemi di forature. E alla fine la ricompensa è stata pregiata: un terzo posto che non solo vale il suo primo podio per i colori dell'Alpine, ma un ritorno dopo ben 7 anni.

Leggi anche:

L'ultima volta, infatti, vestiva ancora i colori della Ferrari ed era arrivato secondo in occasione del Gran Premio di Ungheria del 2014, quando si era visto sfuggire la vittoria a pochi giri dal termine, venendo superato di forza dalla Red Bull di Daniel Ricciardo. Anche questa volta nel finale era una Red Bull a minacciare la sua impresa, con Sergio Perez che arrivava all'arrembaggio con gomme fresche, ma la rimonta del messicano è stata frenata anche da una Virtual Safety Car innescata da Nicholas Latifi, rimasto fermo a bordo pista a causa di una foratura.

"E' incredibile, sono passati 7 anni, ma finalmente ce l'abbiamo fatta. Ci siamo arrivati vicini in un paio di occasioni, ma non era bastato. Sochi era stata l'ultima possibilità", ha detto un Alonso straripante di gioia durante la breve intervista concessa prima di salire sul podio.

Il suo spunto è stato ottimo con le gomme soft, ma poi ha dovuto fare un grande lavoro di gestione, visto che la sua strategia era stata pianificata per una sosta già da prima del via.

"Pensavo di poter essere in testa dopo il primo giro, superando Hamilton grazie alle gomme soft, ma non è stato possibile. Poi ho fatto un battaglia molto ravvicinata con Perez e sono molto contento per il team, perché anche Ocon ha fatto quinto, quindi è stata una domenica molto buona per noi".

"Avevamo pianificato di fare soltanto una sosta fin dall'inizio, ma non potevamo sapere con certezza quali fossero i livelli di usura, visto che era una gara nuova per tutti. Però abbiamo eseguito tutto alla perfezione, compreso il pit stop, che è stato fantastico. Anche l'affidabilità della macchina è stata superba, quindi ci siamo meritati questo risultato".

Per il futuro al momento l'unica certezza è che ha un contratto con Alpine anche per l'anno prossimo, ma quando gli è stato domandato se gli sta piacendo questa seconda avventura nel Circus, ha detto: "Sto godendo, ho aspettato davvero tanto per questo risultato e sono felice".

Fernando Alonso, Alpine A521, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lando Norris, McLaren MCL35M, e Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Fernando Alonso, Alpine A521, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lando Norris, McLaren MCL35M, e Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
1/10

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B e Lando Norris, McLaren MCL35M
Fernando Alonso, Alpine A521, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B e Lando Norris, McLaren MCL35M
2/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, combatte con Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
Fernando Alonso, Alpine A521, combatte con Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
3/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Fernando Alonso, Alpine A521, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
4/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Podio: terzo posto Fernando Alonso, Alpine
Podio: terzo posto Fernando Alonso, Alpine
5/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521
Fernando Alonso, Alpine A521
6/10

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, Esteban Ocon, Alpine A521
Fernando Alonso, Alpine A521, Esteban Ocon, Alpine A521
7/10

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521
Fernando Alonso, Alpine A521
8/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, Esteban Ocon, Alpine A521
Fernando Alonso, Alpine A521, Esteban Ocon, Alpine A521
9/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521
Fernando Alonso, Alpine A521
10/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
Verstappen duro: "A me i commissari non fanno mai regali"
Articolo precedente

Verstappen duro: "A me i commissari non fanno mai regali"

Articolo successivo

Leclerc: "Stupiti dalla velocità di AlphaTauri e Alpine"

Leclerc: "Stupiti dalla velocità di AlphaTauri e Alpine"
Carica i commenti