Alonso torna in F1 con Renault: manca solo l'ufficialità

condividi
commenti
Alonso torna in F1 con Renault: manca solo l'ufficialità
Di:
7 lug 2020, 15:08

Nelle prossime ore la Renault dovrebbe annunciare l'ingaggio di Fernando Alonso per il 2021. Lo spagnolo tornerà per la terza volta ad Enstone a 40 anni.

Si è sussurrato, poi si è discusso, ed ora sembra che per l’ufficialità sia questione di ore. Fernando Alonso tornerà in Formula 1, urlano dalla Spagna, e lo farà con la Renault, squadra con cui ‘Nando’ ha corso dal 2003 al 2006, per poi tornarci per altre due stagioni dopo la fuga dalla McLaren al termine del 2007.

Sono trascorsi meno di due anni dal quel 14 agosto 2018 in cui comunicò sui suoi social il suo ritiro dalla Formula 1. Per venti mesi Fernando ha fatto credere che i suoi nuovi obiettivi (la 500 Miglia di Indianapolis, la Tripla-Corona, il WEC o la Dakar) erano sufficienti a colmare il suo vuoto, ma in realtà non ha mai smesso di pensare alla Formula 1, sondando costantemente tutti i top team a caccia di una chance.

Ora la tavola sembra apparecchiata nel modo corretto, e Fernando è pronto all’ultimo giro di giostra alla soglia dei 40 anni, che compirà a metà della stagione 2021, quella del suo rientro. Dopo le sofferenze subite negli ultimi anni in McLaren, Alonso è pronto ad affrontare una sfida che indubbiamente presenta meno incognite ma anche con poche certezze di centrare l’obiettivo, qualora fosse quello di puntare ai massimi traguardi.

Leggi anche:

La Renault non sarà la McLaren-Honda che ha guidato per tre anni, ma oggi è impossibile che nel 2021 possa proporsi alla pari di Mercedes e Red Bull, visto che il prossimo anno le monoposto saranno molto simili alle attuali. Ma allora, per quale motivo Alonso è così interessato a tornare in Formula 1? Per la voglia di farlo, perché la Formula 1 manca soprattutto agli ex che la criticano, disapprovazioni dietro le quali non c’è altro che la rabbia di non esserci.

Fernando è un ‘racer’, un fenomenale ‘racer’, e come tale non si arrenderà se non quando capirà di non essere più l’Alonso salito fino ai massimi traguardi. Una certezza che oggi proprio non c’è, perché sono in tanti a credere che in gara ‘Nando’ sia ancora un vero top, e tra chi ci crede c’è la Renault, orfana di Daniel Ricciardo e a caccia di un sostituto di grido.

Quando Fernando siglerà il contratto (se non l’ha già fatto…) si regalerà l’ultima scommessa della carriera, attesa, affascinante ma non semplice. L’augurio è che Fernando si goda quanto potrà avere, senza consumarsi per ciò che mancherà rispetto alle squadre di vertice.

La favola sarebbe una Renault capace di sorprendere ed una giornata leggendaria, un exploit per chiudere in bellezza, come merita il talento dell’asturiano. Sta alla Renault riuscire a garantirgli qualcosa di più di ciò che è oggi, per non trasformare il ritorno di Fernando Alonso in un’operazione nostalgia che aggiungerebbe poco da entrambe le parti.

Guai Mercedes per la simulazione delle sterzanti posteriori?

Articolo precedente

Guai Mercedes per la simulazione delle sterzanti posteriori?

Articolo successivo

F1 Stories: il videoracconto del GP d'Austria

F1 Stories: il videoracconto del GP d'Austria
Carica i commenti