Alonso in pole, la Ferrari ci crede!

Fernando con un tempo strepitoso precede Button e Massa e Hamilton. Delude la Red Bull

Alonso in pole, la Ferrari ci crede!
La Ferrari sfata a Monza la maledizione della pole position per la F10. Fernando Alonso conquista la partenza al palo con uno strepitoso 1'21"962 davanti al pubblico italiano e lascia intendere che la partita per il mondiale non è affatto chiusa. Lo spagnolo rimette una rossa in vetta al griglia dopo quasi due anni girando alla media di 252 km/h: era dal Gp del Brasile 2008 con Massa che una monoposto del Cavallino non si issava davanti a tutti. Si tratta della diciannovesima pole della Ferrari a Monza e la prima dell'iberico con la Ferrari. Accanto ad Alonso ci sarà l'ottimo Jenson Button con la McLaren dotata dell'F-Duct. Il campione del mondo con la Mp4-25 più carica di quella di Hamilton che era priva del sistema di stallo dell'ala posteriore, è arrivato a meno di un decimo dalla F10. Lewis, invece, ha deluso dovendosi accontentare solo di un quinto posto: troppo poco per il leader del mondiale. Soddisfatto Felipe Massa autore del terzo tempo, anche se il brasiliano sperava di riuscire a completare la prima fila tutta rossa. Per la prima volta in questa stagione che non ci sarà una Red Bull in prima fila: Webber è quarto, mentre Vettel (in evidente diffiicoltà per tutta la qualifica) si è arreso al sesto posto. Da segnalare la crescita della Williams: sul veloce dello Stradale monzese la squadra di Grove ha portato tutte e due le monoposto in Q1: Hulkenberg ottavo e Barrichello decimo, con il tedeschino che si affaccia davanti all'esperto brasiliano. Deluso Michael Schmacher che non ha superato la tagliola della Q2 con la Mercedes, impresa che, invece, è puntualmente riuscita a Nico Rosberg che ha arpionato una buona settima posizione. Vittima della Q1 Vitantonio Liuzzi che ha accusato subito un problema al motore che lo ha costretto a restare fermo ai box per tutta la sessione: il pescarese aveva già segnalato ai tecnici un comportamento anomalo del propulsore nell'ultima sessione di libere. FORMULA 1, Monza, 11/09/2010 Prove ufficiali 1. Fernando Alonso - Ferrari - 1'21"962 2. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'22"084 3. Felipe Massa - Ferrari - 1'22"293 4. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'22"433 5. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'22"623 6. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'22"675 7. Nico Rosberg - Mercedes - 1'23"027 8. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'23"037 9. Robert Kubica - Renault - 1'23"039 10. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'23"328 Eliminati al termine della Q2: 11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'23"199 12. Michael Schumacher - Mercedes - 1'23"388 13. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'23"659 14. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"681 15. Vitaly Petrov - Renault - 1'23"819 16. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"919 17. Pedro de la Rosa - Sauber-Ferrari - 1'24"044 Eliminati al termine della Q1: 18. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'25"540 19. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'25"742 20. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'25"774 21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'25"934* 22. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'25"974 23. Bruno Senna - HRT-Cosworth - 1'26"847 24. Sakon Yamamoto - HRT-Cosworth - 1'27"020 * Perde cinque posizioni per aver sostituito il cambio
condividi
commenti
Glock paga cinque posizioni sulla griglia di Monza
Articolo precedente

Glock paga cinque posizioni sulla griglia di Monza

Articolo successivo

Hamilton: un errore non usare l'F-duct

Hamilton: un errore non usare l'F-duct
Carica i commenti