Alonso: “Avrei potuto vincere 5 o 6 titoli in F1? Sì, è vero”

Fernando Alonso dà ragione a chi crede che avrebbe potuto conquistare tre o quattro titoli in più in Formula 1 e si mostra orgoglioso di essere stato tante volte al vertice.

Alonso: “Avrei potuto vincere 5 o 6 titoli in F1? Sì, è vero”

In attesa di quello che potrà ottenere in questa seconda tappa in Formula 1 e con la speranza che il regolamento del 2022 cambi l’ordine della griglia, Fernando Alonso appare nella lista dei piloti di maggior successo della storia, con due titoli mondiali vinti.

Tuttavia, non sono pochi coloro che credono che, in altre circostanze, con una fortuna diversa e con decisioni differenti, questa cifra sarebbe potuta essere sicuramente superiore a due. In un’intervista con EFE, all’asturiano è stato chiesto cosa risponderebbe a coloro che credono che avrebbe potuto avere cinque o sei titoli in Formula 1. La risposta è stata immediata: “Beh, risponderei che è vero. È vero. Siamo stati sul punto di vincerlo per due volte; a tre punti un’altra volta...sono stato campione due volte, vicecampione quattro, e in tre di queste volte per meno di tre o quattro punti”.

Nel 2007, Fernando Alonso ha chiuso terzo, ma a pari punti con il secondo, Lewis Hamilton, e ad un solo punto dall’allora campione del mondo Kimi Raikkonen. Poi, nel 2010, è rimasto a quattro punti da Sebastian Vettel e nel 2012 a sole tre lunghezze dal tedesco. Dunque, ha perso il titolo per un solo punto in una stagione ed è stato tre volte vicecampione del mondo, non quattro. Ma, al di là dei dati concreti, sicuramente avrebbe potuto conquistare qualche titolo in più.

“Oltre ad essere stato due volte campione del mondo, penso che abbiamo lottato per il mondiale fino all’ultima gara per cinque o sei anni. E in quelle ultime gare, forse al giro 20 o al 40 o al 50 eravamo leader virtuali del campionato. Sono orgoglioso del fatto che ho vinto non perché avessi una macchina dominante, per alcune circostanze o per fortuna. Penso sempre che siamo un team e un pilota forti, in ogni circostanza, che non ci diamo per vinti e che lottiamo per essere sempre al vertice”.

A fine anno, specialmente quando i conti si fanno maggiormente, pensare a dove è potuto sfuggire un titolo o cosa si sarebbe potuto fare di diverso per essere campione diventa una grande tentazione. Alonso, con un ragionamento molto maturo, preferisce non pensarci troppo: “Un mondiale ha sempre momenti di alti e bassi. Quello del 2007 è stato perso per un punto e quel punto è stato in molti posti, ma non ci penso troppo”.

Inoltre, lo spagnolo ha fatto un esercizio di grande onestà ricordando episodio in cui anche altri rivali hanno perso punti chiave: “Se guardi il passato, puoi anche pensare che a volte ho avuto fortuna nei mondiali che ho vinto. Raikkonen ha rotto il motore in due o tre gare in cui era leader, nel 2005. Nel 2006 Michael ha rotto il motore a Suzuka alla penultima gara. Quindi, se cominci a fare il conto, guardi sia quello che non hai vinto sia quello che invece hai vinto. Forse avresti vinto più di quello che invece non hai vinto, ma allora è meglio prendere tutto ciò che ti arriva e godertelo”.

Lewis Hamilton (2008, 2014, 2015, 2017, 2018, 2019 y 2020)

Lewis Hamilton (2008, 2014, 2015, 2017, 2018, 2019 y 2020)
1/22

Juan Manuel Fangio (1951, 1954, 1955, 1956, 1957)

Juan Manuel Fangio (1951, 1954, 1955, 1956, 1957)
2/22

Foto di: Daimler AG

Alain Prost (1985, 1986, 1989, 1993)

Alain Prost (1985, 1986, 1989, 1993)
3/22

Foto di: LAT Images

Jack Brabham (1959, 1960, 1966)

Jack Brabham (1959, 1960, 1966)
4/22

Foto di: LAT Images

Ayrton Senna (1988, 1990, 1991)

Ayrton Senna (1988, 1990, 1991)
5/22

Foto di: Sutton Motorsport Images

Nelson Piquet (1981, 1983, 1987)

Nelson Piquet (1981, 1983, 1987)
6/22

Foto di: LAT Images

Alberto Ascari (1952, 1953)

Alberto Ascari (1952, 1953)
7/22

Foto di: Ferrari Media Center

Graham Hill (1962, 1968)

Graham Hill (1962, 1968)
8/22

Foto di: LAT Images

Emerson Fittipaldi (1972, 1974)

Emerson Fittipaldi (1972, 1974)
9/22

Foto di: Ford Motor Company

Mika Hakkinen (1998, 1999)

Mika Hakkinen (1998, 1999)
10/22

Foto di: LAT Images

Fernando Alonso (2005, 2006)

Fernando Alonso (2005, 2006)
11/22

Foto di: LAT Images

Giuseppe Farina (1950)

Giuseppe Farina (1950)
12/22

Foto di: LAT Images

Mike Hawthorn (1958)

Mike Hawthorn (1958)
13/22

Foto di: LAT Images

John Surtees (1964)

John Surtees (1964)
14/22

Foto di: LAT Images

Denny Hulme (1967)

Denny Hulme (1967)
15/22

Foto di: LAT Images

Jochen Rindt (1970)

Jochen Rindt (1970)
16/22

Foto di: Sutton Motorsport Images

James Hunt (1976)

James Hunt (1976)
17/22

Foto di: Ford Motor Company

Keke Rosberg (1982)

Keke Rosberg (1982)
18/22

Foto di: LAT Images

Nigel Mansell (1992)

Nigel Mansell (1992)
19/22

Foto di: LAT Images

Jacques Villeneuve (1997)

Jacques Villeneuve (1997)
20/22

Foto di: LAT Images

Jenson Button (2009)

Jenson Button (2009)
21/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Nico Rosberg (2016)

Nico Rosberg (2016)
22/22

Foto di: Mercedes AMG

condividi
commenti
Piola: "Ricordo il Reutemann pilota ma mi manca l'amico"

Articolo precedente

Piola: "Ricordo il Reutemann pilota ma mi manca l'amico"

Articolo successivo

Fotogallery: Carlos Reutemann, una vita di amore per i motori

Fotogallery: Carlos Reutemann, una vita di amore per i motori
Carica i commenti