Alonso: "Abbiamo fatto un passo in avanti"

Lo spagnolo vuole sfruttare che alcuni avversari nel mondiale sono dietro alla sua Ferrari

Alonso:
Una qualifica dai due volti per la Scuderia Ferrari, con Fernando Alonso che ha conquistato la terza posizione mentre Felipe Massa ha chiuso Q2 solamente in diciassettesima posizione. Il piazzamento del pilota spagnolo rappresenta il miglior risultato del sabato da Silverstone 2011. Identico per i due piloti lo schema di utilizzo degli pneumatici durante le prime due parti della sessione: un treno di Hard e poi uno di Soft in Q1, uno usato e uno nuovo di Soft in Q2, con Fernando che, per la prima volta quest’anno, ha poi finalmente potuto affrontare Q3 in condizioni pari agli avversari. Stefano Domenicali: “E’ stata una sessione molto combattuta e ricca di sorprese. Finalmente quest’anno siamo riusciti ad arrivare in Q3 in condizione di farci valere, almeno con un pilota. Fernando ha fatto un lavoro fantastico, dal primo all’ultimo giro della sessione, migliorandosi costantemente e, ancora una volta, tirando fuori tutto il potenziale della vettura. Felipe ha combattuto ma nel suo giro con le gomme Soft nuove in Q2 ha avuto molto traffico e, di conseguenza, ha perso quei decimi che lo avrebbero potuto portare a ridosso della decima posizione. Avevamo molte novità sulla F2012 e l’obiettivo era quello di recuperare almeno una parte del ritardo rispetto ai migliori come prestazione pura. Un passo avanti lo abbiamo compiuto: questo è un fatto. Domani si preannuncia una corsa molto incerta, con il rendimento degli pneumatici che farà la differenza. Anche le condizioni meteorologiche potrebbero giocare un ruolo importante, considerato che abbiamo visto come già pochi gradi di temperatura in più o in meno possano cambiare le carte in tavola”. Fernando Alonso: “Questo terzo posto non era sicuramente nelle nostre aspettative. Contavamo di fare un passo avanti, che potesse permetterci di entrare in Q3 con meno difficoltà rispetto a quanto accaduto nelle prime gare della stagione e ci siamo riusciti ma non pensavamo certo di poter essere così avanti sulla griglia. Non so se questa posizione rispecchi davvero il livello della nostra prestazione – sicuramente non è normale che una Red Bull ed una McLaren siano state eliminate in Q2 o che l’altra Red Bull sia arrivata in Q3 senza più gomme Soft nuove disponibili - ma quello che è certo è che le novità che abbiamo portato qui ci hanno fatto fare un passo avanti nella giusta direzione: certo, non è ancora abbastanza per lottare per le primissime posizioni. E’ una buona base di partenza per questo fine settimana ma i punti si assegnano domani. Cercheremo di fare una bella partenza ma senza rischiare troppo: dobbiamo essere aggressivi ma non pazzi, anche perché alcuni dei principali avversari nella lotta per il titolo partono alle nostre spalle e dobbiamo cercare di approfittarne. Il rendimento degli pneumatici sarà fondamentale: dovremo fare attenzione perché le previsioni indicano che avremo temperature diverse rispetto ad oggi e potrebbero esserci delle sorprese. Correre davanti a questo straordinario pubblico mi dà sempre una motivazione in più!”. Felipe Massa: “In una qualifica così serrata è fondamentale riuscire a giocarsi tutte le proprie carte in un giro pulito e io non ho avuto questa possibilità. Nel mio secondo tentativo in Q2 avrò incontrato almeno sette od otto vetture che stavano preparando gli pneumatici per il loro giro cronometrato e il tempo perduto mi è costato sicuramente caro. E’ un vero peccato partire diciassettesimo in una gara in cui la nostra vettura ha dimostrato di aver fatto un passo avanti in termini di prestazione, come si è visto dal risultato ottenuto da Fernando. Le nuove soluzioni aerodinamiche che abbiamo introdotto sulla F2012 sembrano aver funzionato bene - abbiamo un po’ più di carico aerodinamico e un po’ meno di resistenza all’avanzamento - ma siamo comunque ben consapevoli che c’è ancora molto da lavorare. Domani, su una pista così severa per le gomme, la strategia sarà di cruciale importanza: speriamo di riuscire ad inserirci in zona punti”. Pat Fry: “Un buon risultato con Fernando, che è riuscito ad ottenere il terzo posto, miglior piazzamento dell’anno in qualifica. Peccato per Felipe, che è rimasto penalizzato dal traffico nel suo giro veloce in Q2: a caldo non so dire se avrebbe potuto passare il taglio di Q2 ma sicuramente gli ha fatto perdere diverse posizioni. Abbiamo portato qui diverse novità, soprattutto di carattere aerodinamico: alcune hanno funzionato bene, rispondendo alle nostre aspettative, altre meno. Guardando al risultato di oggi pomeriggio possiamo dire che abbiamo fatto un passo avanti ma è chiaro che resta ancora tanto lavoro da fare per essere sempre all’altezza dei migliori. Il terzo posto rappresenta comunque un’iniezione di fiducia e il merito va ascritto a tutti coloro che in queste settimane, a casa e in pista, hanno lavorato duramente per questo obiettivo. Ora dobbiamo concretizzare questo progresso anche in gara. Domani si prevedono temperature un po’ più basse rispetto ai primi due giorni di questo fine settimana e ciò potrebbe incidere sul rendimento degli pneumatici. Abbiamo visto diverse scelte in termini di gestione delle gomme: vedremo chi avrà fatto quella giusta”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie