Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Prove Libere 1 in
16 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
22 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
61 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
74 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
78 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
96 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
109 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
137 giorni
05 set
Gara in
144 giorni
12 set
Gara in
151 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
165 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
169 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
179 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
194 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
201 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
242 giorni

Allarme FIA: preoccupano i pezzi perduti dalla Haas a Sakhir

Charlie Whiting, direttore di gara della F.1, considera "potenzialmente pericoloso" il distacco di alcuni elementi aerodinamici dalla Haas di Romain Grosjean durante il GP del Bahrain e ritiene che la FIA debba farci più attenzione.

Allarme FIA: preoccupano i pezzi perduti dalla Haas a Sakhir
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18 Ferrari
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18, pit stop
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18 Ferrari
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team, e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

A Charlie Whiting, direttore di prova della F.1, non sono affatto piaciuti quei pezzi di carrozzeria che si sono staccati dalla Haas di Romain Grosjean durante il GP del Bahrain, considerando potenzialmente pericoloso.

Le immagini televisive hanno mostrato le parti che si staccavano dalla Haas in rettilineo, e il francese è stato costretto a effettuare un terzo pit stop non programmato, proprio per rimuovere un elemento aerodinamico delle pance che stava compromettendo gravemente la prestazione aerodinamica della VF-18.

I problemi di Grosjean si sommano con il deviatore di flusso perso da Sebastan Vettel durante le prove a Sakhir.

Whiting la lasciato intendere che la FIA potrebbe ora dare un'occhiata più da vicino al modo in cui le singole parti sono fissate sulle monoposto.

"Quando qualcosa si stacca da una vettura è potenzialmente pericoloso", ha detto Whiting. "Con tutti questi elementi basta un piccolo contatto per renderli più deboli prima che inizino a disintegrarsi. Ed è ciò che è accaduto a Grosjean”.

"Un pezzo per fortuna è finito sull'erba, ma altri due elementi sono volati via e l’ultimo è stato tolto grazie a un pit stop, ma tutto questo non è sufficiente. Dobbiamo assicurarci che queste parti siano ben collegate fra di loro, perché ce ne sono così tante! Alcune parti anche se non sono molto grandi, potrebbero causare molti danni".

Gunther Steiner, team principal Haas ha ammesso di non sapere cosa abbia causato il problema a Grosjean.

"Non so se ha colpito con qualcosa i cordoli o se si è toccato in una delle manovre all'inizio del GP", ha detto il meranese a Motorsport.com. "Ma alla fine i pezzi si sono staccati e una parte l’abbiamo dovuta strappare via perché turbava così tanto l'aerodinamica da rendere inguidabile la macchina a certe velocità”.

condividi
commenti
Analisi tecnica: ecco come la Ferrari ha raggiunto la Mercedes in Bahrain

Articolo precedente

Analisi tecnica: ecco come la Ferrari ha raggiunto la Mercedes in Bahrain

Articolo successivo

Animazione Mercedes: c'è il bracket anche sulla sospensione posteriore

Animazione Mercedes: c'è il bracket anche sulla sospensione posteriore
Carica i commenti