Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo
Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

Di:

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

La data del 1° febbraio 2019 ha segnato un momento importantissimo per il marchio Alfa Romeo: la nascita della scuderia di Formula 1, Alfa Romeo Racing, ha riportato ufficialmente il Biscione nel circus.

In realtà, il prosieguo di questa iniziativa si è rivelato molto ben diverso dietro le quinte rispetto a quello che all'apparenza ci si poteva aspettare e - probabilmente - si voleva far credere.

condividi
commenti

Ferrari: perché essere la terza forza non è una chimera

La Scuderia anche a Imola resta giù dal podio, ma coglie un quarto posto con Leclerc e un quinto con Sainz. Il piazzamento nel GP del Made in Italy vale molto più di quello in Bahrain perché la SF21 ha mostrato delle concrete potenzialità per tornare subito dietro a Red Bull e Mercedes. Ecco quali sono gli aspetti che fanno pensare a una Rossa in crescita nella sfida con la Mclaren che ha colto il terzo posto con Norris.

Fotogallery F1: gli scatti più belli del fantastico GP di Imola

Ecco le foto più belle dell'imprevedibile e divertente Gran Premio dell'Emilia Romagna di Formula 1 corso all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Norris: "Ora ci giochiamo il podio per merito nostro"

Norris si rifà dopo l'errore in qualifica di ieri e porta a casa il primo podio stagionale, il secondo della carriera, con una bella rimonta culminata con il terzo posto alle spalle di Verstappen e Hamilton, tenendosi dietro le Ferrari.

Crash Bottas-Russell: nessuna sanzione per i due piloti

Il contatto avvenuto al giro 33 ha costretto al ritiro il britannico della Williams ed il finlandese della Mercedes, ma i commissari hanno liquidato il tutto come un normale incidente di gara.

Hamilton: "E' la prima volta che sbaglio dopo tanto tempo"

Lewis Hamilton chiude al secondo posto il GP dell’Emilia Romagna. Ci riesce, rimediando a un errore che sembrava fatale per la sua conquista del podio. Ora, la sfida mondiale, è davvero aperta.

Verstappen-Hamilton: confronto duro a puntate, degno del passato

Max si è rifatto a Imola della sconfitta patita in Bahrain da Hamilton, ma l'epta campione ha rimediato a un errore clamoroso alla Tosa, ricostruendo un secondo posto dopo la bandiera rossa che, come ciliegina, ha avuto il giro più veloce che permette all'inglese di restare in testa al mondiale piloti. Il mondiale 2021 promette scintille fra due piloti in grado di sfide appassionanti, nel momento in cui i due compagni di squadra naufragano.

Binotto: "Un problema alla radio ha beffato Leclerc"

Il team principal della Ferrari non ha nascosto la delusione per un podio svanito a causa della bandiera rossa ed ha svelato un retroscena che è costato caro al monegasco alla ripartenza.

Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

Articolo precedente

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

Articolo successivo

Alonso parla per la prima volta dopo l’incidente

Alonso parla per la prima volta dopo l’incidente
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie DTM , Formula 1 , TCR , WTCR , ETCR
Team Romeo Ferraris , Alfa Romeo Racing
Autore Francesco Corghi