Ross Brawn: "La penalità è severa!"

Il boss della Mercedes convinto che saltare i test con i giovani si farà sentire

Ross Brawn:
Sono passati alcuni giorni dalla conclusione del "testgate" che coinvolgeva Mercedes e Pirelli,, e che ha visto il Tribunale Internazionale della FIA limitarsi ad una Reprimenda ed al divieto di partecipare ai test di Silverstone in cui le squadre potranno schierare solo piloti giovani. Se da più parti questa decisione è è stata accolta come troppo "leggera", la Casa di Stoccarda ha subito affermato tramite un comunicato ufficiale che trova la punizione proporzionata all'infrazione e per questo non intendeva ricorrere in appello. Ma oggi il boss della Mercedes F1 Ross Brawn ha commentato la penalità come "molto severa" in una intervista apparsa su Autosport. "Stiamo valutando le conseguenze della nostra mancata partecipazione ai rookie test di Silverstone sul nostro programma tecnico, che è molto pieno. Ora stiamo cercando di capire internamente come recuperare la perdita, e non so se ci riusciremo. Alcune delle cose che volevamo testare non sono attuabili durante un weekend di gara, quindi ci sarà una tangibile perdita per la squadra nel non partecipare ai test per giovani piloti. È spiacevole l'interpretazione che alcune squadre stanno invece dando alla penalità come 'non significativa'." Brawn soprattutto è in disaccordo sul fatto che un test con Sam Bird non sia comparabile con l'avere i propri piloti titolari impegnati in un test per la Pirelli: "La penalità è abbastanza severa. Abbiamo lavorato per la Pirelli facendo 1000 km di test, che si sarebbero potuti fare in due giorni se non fosse stato per la pioggia. Abbiamo provato 12 set di gomme in sviluppo, delle quali nessuno verrà usato nel 2013 o 2014. Chiunque abbiamo fatto test di pneumatici, con run corti o lunghi, sa che non c'è modo di provare altro. Fai solo test di pneumatici." "Chiamarli poi test per giovani piloti è fuorviante. L'intento era promuovere giovani piloti, ma nessuno lo fa. Le squadre faranno 1500 km di test con la vettura, con pezzi in sviluppo, con tutti gli equipaggiamenti, sistemi e nuove parti di cui devi acquisire informazioni. L'altra cosa buona di Silverstone è che sarebbe stata la continuazione di qualunque lavoro svolto durante la gara, e questo avrebbe ancora di più aiutato. Io crdo noi avremo una perdita tangibile." "Molto francamente, è tutta un'altra cosa avere tre giorni di test, oltre 1500 km, con parti nuove, con gomme da gara che usi in gara. Quindi svalutare così il test di Silverstone per renderlo non significativo non è corretto, ed è solo un tentativo delle squadre di distorcere i fatti." Per questo Brawn è convinto che sia totalmente ingiusto da parte dei team rivali di far pensare che la sua squadra ne sia uscita con appena una bacchettata sulle nocche ed è invece convinto che la penalità decisa sia stata la più giusta considerando che la Mercedes ha fatto il tutto in buona fede: "Credo sia malafede paragonare gli young driver test con una cena di squadra a fine anno" ha detto Ross in riferimento a quanto scritto dalla Ferrari nel suo commento sul suo sito alla decisione del Tribunale FIA. "Questa è una significativa penalità e bisogna attenersi a quanto stabilito dal Tribunale. Ci siamo mossi in buona fede e senza obiettivo di guadagnare vantaggi sportivi. Quanto ne è uscito non è stato il risultato di un atto malevolo."

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie