Zandvoort, Gara 3: Norris concede il bis e allunga in classifica

Il rookie del team Carlin domina dal primo all'ultimo giro e, grazie al successo, guida la classifica piloti con 11 punti di vantaggio su Gunther, oggi terzo. Secondo gradino del podio per Habsburg, mentre Eriksson non va oltre il 12° posto.

La trasferta di Zandvoort sorride decisamente a Lando Norris. Il rookie della Carlin, infatti, è riuscito ad azzerare il distacco in classifica da Maximilian Gunther, salendo al primo posto a quota 313 grazie ad una Gara 3 dominata dal primo all'ultimo giro.

Norris ha riscattato in questo modo la delusione per il terzo posto conquistato nella seconda gara del weekend, scattando ancora una volta in maniera impeccabile dalla pole per poi imporre il proprio passo e giungere sotto la bandiera a scacchi con un margine di sei secondi sul compagno di team Habsburg.

L'austriaco si è difeso bene in partenza, proteggendo le spalle all'inglese e chiudendo ogni varco a Gunher per poi allungare progressivamente sul tedesco e regalare così al team Carlin una grande doppietta.

Maximilian Gunther ha come sempre portato a casa il massimo risultato possibile, ma l'unico rimpianto del weekend è quello di non essere stato incisivo in qualifica come i suoi rivali. Una pole position avrebbe senza ombra di dubbio consentito al pilota della Prema di poter ambiare ad una vittoria e restare in testa alla classifica.

Ai piedi del podio ha chiuso Guanyu Zhou, autore di una gara solida che l'ha visto soffrire solamente nelle battute iniziali nei confronti di Ilott. Il vincitore di Gara 2 è sembrato avere un passo decisamente migliore del cinese, ma si è visto costretto ad un mesto ritiro a tre giri dal termine quando si trovava in fondo alla classifica dopo aver effettuato un pit imprevisto per la sostituzione dell'ala anteriore.

Dalla quinta posizione in giù si è assistito a duelli interessanti che hanno ravvivato decisamente l'ultima gara del weekend olandese.

Jake Hughes, privo del passo necessario per stare con i primi, ha conquistato la quinta piazza con i denti dopo aver resistito ad alcuni attacchi decisi di Pedro Piquet, mentre alle spalle del brasiliano ha concluso al settimo posto Harrison Newey.

Ralf Aron e Nikita Mazepin si sono sfidati senza esclusione di colpi arrivando anche ad un leggero contatto, ma il russo non è mai riuscito ad avere la meglio sul compagno di team e si è visto addirittura sopravanzare nel finale da Joey Mawson che l'ha così costretto alla decima piazza.

Mick Schumacher ha chiuso fuori dalla top ten in undicesima posizione dopo aver tentato più volte di avere la meglio su Mawson, ma una volta che il pilota del Van Amersfoort ha superato Mazepin, il tedesco ha dovuto guardarsi dalla rimonta di Eriksson.

Per lo svedese è stata una domenica da dimenticare considerato che non è riuscito a raccogliere nemmeno un punto nelle due gare odierne. Il pilota del team Motopark resta in terza posizione in classifica piloti, ma il distacco da Norris e Gunther è decisamente ampio.

Al termine del round di Zandvoort, Norris guida la classifica con 313 punti, seguito da Gunther a quota 302, mentre Eriksson rimane fermo a 258 davanti ad Ilott, quarto con 221 punti.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati EUROF3
Evento Zandvoort
Circuito Zandvoort
Piloti Maximilian Gunther , Lando Norris , Ferdinand Habsburg-Lothringen
Team Carlin
Articolo di tipo Gara