Ahmed concede il bis in Gara 3 all'Hungaroring e vola in classifica

condividi
commenti
Ahmed concede il bis in Gara 3 all'Hungaroring e vola in classifica
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
03 giu 2018, 15:19

Il pilota del team Hitech GP ripete il dominio visto in Gara 2 e si regala la seconda vittoria del weekend e la vetta della classifica piloti. Ticktum chiude secondo davanti ad un Mick Schumacher autore di una grande rimonta.

Dan Ticktum, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Dan Ticktum, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Dan Ticktum, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Dan Ticktum, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Jonathan Aberdein, Motopark Dallara F317 - Volkswagen, Keyvan Andres, Van Amersfoort Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Ralf Aron, PREMA Theodore Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Sacha Fenestraz, Carlin Dallara F317 - Volkswagen
Guanyu Zhou, PREMA Theodore Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Guanyu Zhou, PREMA Theodore Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz

Dopo aver conquistato al mattino la prima vittoria in Formula 3 Europea, Enaam Ahmed ha deciso di concedere il bis in Gara 3 sul tracciato dell’Hungaroring replicando l’assoluto dominio fatto vedere nella seconda corsa del weekend.

Scattato dalla pole, Ahmed è stato subito messo a sandwich da Armstrong e Ticktum ed aveva ormai praticamente perso la prima piazza, ma il rookie della Prema ed il pilota del vivaio Red Bull sono entrati in contatto alla staccata di Curva 1 spalancando la porta del successo ad Ahmed.

Ticktum, infatti, ha osato troppo alla prima frenata ed è arrivato lungo a ruote bloccate. Armstrong ha cercato di approfittarne ma ha colpito con la posteriore sinistra la vettura di Ticktum ed ha rotto immediatamente la sospensione.

Ahmed, in tutto ciò, è stato bravissimo nel tenersi lontano dai guai e prendere immediatamente il largo, mentre Armstrong, nonostante l’ennesima partenza perfetta, è stato costretto ad un mesto ritiro.

Altro protagonista di un grandissimo avvio è stato Mick Schumacher. Il tedesco della Prema è scattato come una molla dalla nona casella e grazie al caos iniziale, e ad un sorpasso magistrale in Curva 2, è riuscito a portarsi in terza piazza.

Le operazioni sono state momentaneamente neutralizzate con la FCY, ma la bandiera verde è tornata a sventolare al secondo passaggio.

Al restart Ahmed ha iniziato a martellare creando subito un gap notevole su Ticktum, mentre Schumacher ha dovuto resistere alla grande pressione di Juri Vips senza commettere mai una sbavatura per poi distanziare l’estone.

Le prime tre posizioni sono rimaste invariate sino alla bandiera a scacchi ed Ahmed ha potuto così festeggiare una doppietta meritatissima che lo proietta al vertice della classifica piloti, mentre Ticktum ha riscattato la delusione del ritiro patito in Gara 2.

Schumacher ha stupito per la rimonta che gli ha regalato il secondo podio nella serie e può recriminare solamente per una seconda sessione di qualifiche deludente che l’ha costretto a partire lontano dai primi.

Juri Vips ha chiuso in quarta posizione una gara tutto sommato positiva ed è riuscito a mettersi alle spalle un Guanyu Zhou poco incisivo in questo weekend.

Degna di nota anche la rimonta di Sacha Fenestraz dalla dodicesima alla sesta piazza finale. Il rookie della Carlin sta mostrando una velocità davvero impressionante e, come nel caso di Schumacher, deve recriminare per aver offerto una performance deludente nella seconda qualifica.

In una gara priva di grandi emozioni, Ralf Aron è stato uno dei pochi piloti a tenere alta l’attenzione grazie ad un sorpasso magistrale ai danni di Aberdein in Curva 1 che lo ha proiettato in settima piazza, mentre la top ten si è completata con Troitckii e Scherer in nona e decima posizione.

Mastica amaro Jehan Daruvala. Il pilota del team Carlin ha quasi stallato in partenza ed è retrocesso a metà gruppo per poi prodigarsi in una serie infinita di sorpassi che gli ha consentito di sfiorare la top ten e chiudere in undicesima piazza.

Al termine del secondo round stagionale Ahmed guida, inaspettatamente, la classifica piloti con 83 punti davanti a Zhou a quota 65 e Ticktum a 63 punti.

Prossimo articolo EUROF3

Su questo articolo

Serie EUROF3
Evento Hungaroring
Location Hungaroring
Piloti Mick Schumacher, Dan Ticktum, Enaam Ahmed
Team Hitech Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara