Pure ETCR: Ferrara al posto di Webb sull'Alfa Giulia in Ungheria

L'inglese non potrà essere in Ungheria avendo la concomitanza con la 24h di Le Mans, sua priorità, per cui la Romeo Ferraris ha scelto il pugliese, che condividerà il volante del mezzo con Baptista.

Pure ETCR: Ferrara al posto di Webb sull'Alfa Giulia in Ungheria

La Romeo Ferraris ha scelto Gigi Ferrara come sostituto di Oliver Webb per l'appuntamento del Pure ETCR all'Hungaroring previsto per il 20-22 agosto.

La scuderia di Opera, che schiera le sue Alfa Romeo Giulia nella serie turismo elettrica, dovrà fare a meno dell'inglese, impegnato nello stesso fine settimana con ARC Bratislava alla 24h di Le Mans, per cui ha optato per chiamare il pugliese.

Per Ferrara è una sorta di 'ritorno a casa' avendo corso con l'Alfa Romeo Giulietta della Romeo Ferraris nel TCR Italy (come portacolori di V-Action) e nel FIA WTCR in Giappone e a Macao nel 2018 con il Team Mulsanne, anche in quell'occasione prendendo il posto di un altro collega (Fabrizio Giovanardi, nello specifico).

Il 39enne, che quest'anno gareggia nella Smart E-Cup, si alternerà al volante della vettura assieme a Rodrigo Baptista, mentre sull'altro esemplare della Giulia ci saranno Philipp Eng e Luca Filippi, reduci da vittorie e podi in quel di Copenhagen.

"Sono davvero felice di unirmi alla Romeo Ferraris per la gara del PURE ETCR in Ungheria. Desidero ringraziare Michela Cerruti e Mario Ferraris per questa opportunità, e spero di ricompensare la loro fiducia con grandi prestazioni in pista. Conosco bene il team, visto che ho già corso nel finale della stagione 2018 del FIA WTCR, lo stesso anno in cui ho lottato per il titolo del TCR Italy con l'Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris".

"L'Hungaroring è una bella pista, sarà divertente percorrerlo con la Giulia ETCR by Romeo Ferraris. Ho avuto la possibilità di provare la macchina durante un giorno a Varano e il feeling è stato ottimo. Le alte temperature saranno un fattore importante da considerare, ma sono carico".

Michela Cerruti, Team Principal della Romeo Ferraris, ha aggiunto: “Quelli appena trascorsi sono stati giorni molto intensi. Arrivavamo in Danimarca con il cuore molto pesante per la scomparsa di mio padre Aldo, e siamo andati via con la gioia di avergli dedicato una doppietta che onora al meglio la sua memoria e l’impegno profuso in questo progetto".

"La sfida di questo fine settimana in Ungheria è altrettanto importante, non solo a livello tecnico, perché sarà il primo circuito in cui il PURE ETCR si confronterà direttamente con le altre categorie, ma anche perché permetterà di verificare quali saranno i valori in campo dopo che in Danimarca abbiamo avuto la sfida di un cittadino".

"Inoltre Budapest rappresenta la gara di casa per i nostri partner di questa stagione, M1RA, che ovviamente vorranno fare molto bene sotto gli occhi del pubblico e delle autorità locali”.

condividi
commenti
Ekstrom: "Consistenza e adattabilità per vincere il Pure ETCR"
Articolo precedente

Ekstrom: "Consistenza e adattabilità per vincere il Pure ETCR"

Articolo successivo

Pure ETCR: niente Corea, l'ultima gara sarà a Pau-Arnos

Pure ETCR: niente Corea, l'ultima gara sarà a Pau-Arnos
Carica i commenti