Zlín, PS13-14: Kopecký scavalca Lukyanuk e allunga, Sordo sul podio

condividi
commenti
Zlín, PS13-14: Kopecký scavalca Lukyanuk e allunga, Sordo sul podio
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
26 ago 2018, 12:49

Il ceco ha superato il russo che ha cali di potenza, mentre lo spagnolo passa un Gryazin intento a difendere il primato in U28. Jakeš e Mareš in lotta per la Top5, migliora Kreim, occhio ad Ingram. Sesk e Wagner ai ferri corti in U27-ERC3, Erdi Jr. vicinissimo al titolo ERC2.

Jan Kopecký è finalmente riuscito a superare Alexey Lukyanuk e a prendere il comando delle operazioni al Barum Czech Rally Zlín quando ormai manca solo una PS al termine di questo sesto round del FIA European Rally Championship.

Il pilota della ŠKODA Motorsport ha vinto la ripetizione delle PS "Halenkovice" e "Maják" mettendosi alle spalle la Ford Fiesta R5 del rivale della Russian Performance Motorsport, che ora si ritrova a 5"8 da lui e alle prese con cali di potenza probabilmente dovuti al malfunzionamento della valvola pop-off.

Cambia la situazione anche alle loro spalle poiché Dani Sordo porta sul podio la Hyundai i20 R5 scavalcando per 2"8 la ŠKODA Fabia R5 di Nikolay Gryazin. Il ragazzo della Sports Racing Technologies ha già detto che la sua priorità è vincere la Classe ERC Junior U28, ma la sua sofferenza in queste ultime due prove è dovuta alle gomme da bagnato scelte, mentre i percorsi sono apparsi per lo più asciutti.

Questo ha dato modo a Miroslav Jakeš di portare la propria ŠKODA Fabia R5 a 6"2 da quella del russo in una bellissima lotta non solo per la Top5, ma potenzialmente anche per il podio (che non è così distante).

Filip Mareš resta sesto con la ŠKODA Fabia R5 dell'ACCR Czech Team e secondo in U28, ma penalità, ma Fabian Kreim (ŠKODA AUTO Deutschland) si è rimesso al suo inseguimento e potrebbe fargli un bello sgambetto negli ultimi 24,88km dato che ha da colmare un ritardo di 17"9.

Il tedesco ha superato nuovamente la ŠKODA Fabia R5 condotta da Jaromír Tarabus (Rufa Sport) su cui sta rimontando anche quella di Chris Ingram (Toksport WRT), ora a 7"4, mentre è un vero e proprio "disastro" - come lui stesso l'ha definita - la gara di Bruno Magalhães (ARC Sport), alle prese con una ŠKODA Fabia R5 inguidabile con gomme full wet su strada asciutta. Il portoghese è sempre decimo con un buon vantaggio sulla Peugeot 208 T16 di Laurent Pellier, che con un miracolo (è ad 1'47") potrebbe anche raggiungerlo.

In Classe ERC2 sta per festeggiare il suo secondo titolo consecutivo Tibor Érdi Jr con la propria Mitsubishi Lancer Evo X, unico presente in categoria produzione.

In FIA RGT la bagarre fra le Fiat 124 Abarth di Raphaël Astier e Simone Tempestini si deciderà agli ultimi metri: al momento il francese ha 15" di vantaggio, ma tutto può ancora succedere. Ancora terzo Petr Nešetřil su Porsche 997 GT3.

In Classe ERC Junior U27 - ERC3 Mārtiņš Sesks sembra aver respinto i tentativi di assalto alla vetta da parte di Simon Wagner, che al momento si trova ancora secondo con la Peugeot 208 R2 del Saintéloc junior Team a 26"1 dalla Opel Adam R2 del portacolori ADAC Opel Rallye Junior Team, squadra che vede in terza posizione Tom Kristensson. Sempre in Top di categoria Kristóf Klausz e Mattia Vita (TRT Junior Rally Team) con le rispettive Peugeot 208 R2.

Nell'ERC Ladies' Trophy vicinissima al successo Catie Munnings con la Peugeot 208 R2 del Saintéloc Junior Team.

ERC - Barum Czech Rally Zlín: PS13
ERC - Barum Czech Rally Zlín: PS14

Articolo successivo
Zlín, PS12: Kopecký vince e spaventa Lukyanuk, è a 2"6

Articolo precedente

Zlín, PS12: Kopecký vince e spaventa Lukyanuk, è a 2"6

Articolo successivo

L'incontenibile Jan Kopecký pesca il settebello al Barum Rally, Lukyanuk sul podio e vicino al titolo

L'incontenibile Jan Kopecký pesca il settebello al Barum Rally, Lukyanuk sul podio e vicino al titolo
Carica i commenti