Solberg 100.000€ di premio ERC al cugino Oscar per farlo correre

Oliver Solberg ha donato i 100.000 euro di premio vinti nel 2020 per aver vinto l'ERC Junior al cugino Oscar, figlio di Henning.

Solberg 100.000€ di premio ERC al cugino Oscar per farlo correre

Oliver Solberg ha fatto un bel gesto per la carriera internazionale di suo cugino Oscar Solberg nel Campionato FIA ERC Junior.

Lo svedese ha donato i 100.000 euro vinti con il FIA ERC1 Junior nel 2020 al suo 25enne parente per correre in ERC Junior con una Ford Fiesta Rally3 gommata Pirelli costruita da M-Sport Poland.

Con la missione di formazione di Oliver Solberg nell’ERC completata, il suo passaggio al FIA World Rally Championship è andato così bene che attualmente si sta preparando per la sua seconda gara con una Hyundai i20 Coupé WRC al Safari Rally Kenya di questa settimana.

E dopo aver preso d’assalto il campionato del mondo di rally, il giovane Solberg ha preso la decisione di non sfruttare il suo premio ERC nel 2021, ma donandolo ad Oscar Solberg, il cui padre Henning ha avuto successo al vertice dello sport.

Poiché il supporto del promotore ERC, Eurosport Events, è assegnato per una stagione ERC1, Petter Solberg (papà di Oliver) ha fatto una richiesta di trasferimento del premio a suo nipote, che è stato approvato da Eurosport Events e dall’organo di governo, la FIA.

“Oliver Solberg ha seguito un percorso intrapreso da molti giovani piloti di rally di talento, acquisendo un’esperienza vitale nell’ERC in eventi di livello internazionale contro una concorrenza di alto livello”, ha detto Jean-Baptiste Ley, coordinatore dell’ERC. “La sua progressione è stata impressionante, e siamo lieti di vederlo in un inizio di carriera così forte nel Campionato del Mondo Rally con Hyundai Motorsport. Mentre avremmo accolto Oliver di nuovo nell’ERC a braccia aperte, è bello che sia stato in grado di fare un altro passo nella sua carriera. Piuttosto che lasciare che il premio vada sprecato, eravamo ansiosi di lavorare su una soluzione con Oliver e la sua famiglia; il suo gesto di passare il premio a suo cugino Oscar va applaudito. Assicura anche che il prossimo capitolo Solberg nell’ERC sarà scritto da Oscar, chiaramente un grande talento che sarà da guardare nella nuova era dell’ERC Junior al volante della nuova Ford Fiesta Rally3 di M-Sport Polonia”.

Oscar Solberg: “Non ce l’avrei fatta senza Oliver”
Oscar Solberg ha detto di essere rimasto “scioccato” quando è arrivata la conferma che gareggerà nel FIA ERC Junior con una Ford Fiesta Rally3 della M-Sport Poland gommata Pirelli. Il 25enne si era rassegnato a una stagione nel suo campionato nazionale a bordo di una vecchia Volvo 242 quando ha ricevuto la notizia che il suo ritorno al rally internazionale sarebbe stato possibile.

“Sono un po’ scioccato in realtà”, ha detto Solberg. “Mi stavo concentrando sul campionato norvegese in una vecchia Volvo quando ho ricevuto la notizia e non credo che ci crederò fino a quando non mi metterò il casco per la prima tappa del Rally Liepāja la prossima settimana. E’ qualcosa di grande per me e senza questo regalo di Oliver non sarei qui, quindi sono molto grato”.

La carriera di Solberg fino ad oggi è stata piena di promesse, ma a corto di fondi, il che lo ha visto nel 2020 fare solo una gara in FIA Junior World Rally Championship.

“Succede tutto in fretta, ho solo bisogno di trovare il mio passo e mantenerlo. Spero di poter mostrare qualcosa di buono e qualcosa di buono verrà fuori da questo. Il Rally3 è una nuova classe, sembra eccitante, e anche se non ho ancora guidato la macchina, conosco quelle del Gruppo N dal 2016, quindi ho un po’ di esperienza a quattro ruote motrici e conosco la Fiesta.”

Della prospettiva di emulare i risultati ERC di suo cugino, Oscar ha aggiunto: “Io e lui amiamo molto i rally, lui ha corso un po’ più di me quando eravamo bambini, mi conosce nei videogiochi, e guidiamo i quad assieme. Credi mi ritenga abbastanza bravo, nei videogiochi siamo simili, non penso di essere il più veloce, ma vedremo dopo le prime PS in Lettonia cosa posso fare”.

Solberg inizia la sua stagione in ERC Junior al Rally Liepāja, in Lettonia dall’1 al 3 luglio. Il campione FIA ERC Junior 2021 riceverà come premio una guida in FIA Junior WRC nel 2022.

Oliver Solberg: “L’ERC è un posto fantastico per iniziare la tua carriera”
Oliver Solberg è passato al FIA World Rally Championship nel 2021 come vincitore del FIA ERC1 Junior battendo Grégoire Munster. Ha vinto il Rally Liepāja a livello assoluto – un’impresa che ha realizzato anche nel 2019 – ed è andato a podio al Rally di Roma Capitale.

“L’ERC è un posto fantastico per iniziare la tua carriera, fare esperienza e imparare – ha detto il 19enne svedese – Ci sono molte grandi gare, un sacco da cui puoi imparare molto perché tutte sono diverse. È un campionato fantastico con una concorrenza molto dura, di livello mondiale e i rivali sono davvero difficili da battere. L’ERC ha anche una grande TV ed è molto professionale”.

“Ho passato un grande anno nell’ERC. Ho fatto il mio primo rally su asfalto e sono finito sul podio battendo molti dei migliori. Poi dopo, tornare a Liepāja, dove ho vinto l’anno prima, mi ha messo un po’ di pressione, ma sono riuscito a vincere di nuovo contro alcuni piloti del campionato del mondo, quindi sicuramente è stato molto bello. Ogni evento è così diverso quindi è stata una grande opportunità per me di imparare e siamo riusciti a vincere il titolo ERC Junior. Si impara molto e i piloti sono di alto livello, è un grande passo per il WRC. E mio cugino è davvero veloce, quindi state attenti”.

Jérôme Roussel, Category Manager – Regional Rally, FIA ha detto: “Siamo felici di autorizzare Oliver Solberg a trasferire il suo premio per la vittoria del Campionato FIA ERC1 Junior a suo cugino, Oscar. Oliver è chiaramente pronto a fare il prossimo passo nella sua carriera, mentre in Oscar il nuovo Campionato FIA ERC Junior basato sul Rally3 accoglie un altro pilota con un record di successo a livello internazionale che rimane impegnato a raggiungere la vetta dello sport”.

Maciej Woda, amministratore delegato di M-Sport Polonia: “Sono davvero impaziente di lavorare con Oscar, mi ricordo di aver lavorato con suo padre Henning e ho ricordi molto belli, quindi è davvero speciale dare il benvenuto a Oscar alla M-Sport Polonia per la sua stagione ERC Junior. Questa è una storia incredibile per il rally e devo dire tanto di cappello a Oliver per un gesto così gentile e generoso. Saranno settimane intense per Oscar con il Rally Liepāja, un evento veloce sullo sterrato proprio dietro l’angolo e poi l’asfalto del Rally di Roma Capitale tre settimane dopo. Jon Armstrong ha dimostrato in Polonia che la Fiesta Rally3 è un’auto facile da guidare che non richiede esperienza specialistica per essere al top, il che dovrebbe aiutare Oscar a trovare un buon ritmo per tutto l’anno. Vorrei anche fare un ringraziamento speciale a ERC, Pirelli ed Eurosport Events per aver lavorato con Oliver e permesso a Oscar di intraprendere questo nuovo capitolo della sua carriera nei rally”.

condividi
commenti
ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma
Articolo precedente

ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma

Articolo successivo

BRC Racing Team con MRF Tyres e Hyundai Motorsport

BRC Racing Team con MRF Tyres e Hyundai Motorsport
Carica i commenti