Nasser Al-Attiyah batte un... cinque vittorioso a Cipro

Con la sua Ford il nativo del Qatar si impone per la quinta volta in carriera a Nicosia mettendosi alle spalle gli idoli locali Galatariotis e Polykarpou. Demosthenous trionfa in ERC2, prima Top5 per il Principe, bene Melegari, gioia Özdemir.

Nasser Al-Attiyah batte un... cinque vittorioso a Cipro

Nasser Al-Attiyah batte il... cinque a tutti e si porta a casa il Cyprus Rally per la quinta volta il carriera.

Vincendo il quarto evento del FIA European Rally Championship 2017, il nativo del Qatar batte anche il record precedentemente realizzato da un fenomeno come Sébastien Loeb, a conferma di quando bene si trovi lungo le strade sterrate di Nicosia.

Al volante della Ford Fiesta R5 preparata dal team Autotek Motorsport, sulla quale era affiancato da Matthieu Baumel, Al-Attiyah si è imposto in 6 PS su 14 in programma, senza preoccuparsi del fatto che la maggior parte dei suoi avversari stavano finendo fuori per problemi ed errori vari.

Basti pensare che al secondo posto assoluto abbiamo l'ottimo Simos Galatariotis, che con la Mitsubishi Lancer Evo X preparata dal Petrolina-Eni Racing Team si è beccato la bellezza di 6'12" di distacco.

Per la gioia dei tifosi locali, il terzo gradino del podio è completato da un altro concorrente di casa, Panikos Polykarpou (Comline Psaltis Rally Team), che nella giornata di oggi le ha tentate tutte pur di piazzare la sua Lancer Evo IX davanti a quella del suo connazionale, che però lo ha preceduto per 7"5.

Una bella gara l'ha condotta anche Christos Demosthenous, quarto assoluto e vincitore della Classe ERC2 con la Lancer Evo IX del Petrolina - Eni Racing Team.

Buon riscatto da parte del Principe Albert von Thurn und Taxis: il nobile tedesco era stato ad un passo dal concludere a punti per la prima volta nell'ERC in Grecia, finendo però mestamente fuori nel finale. Questa volta invece la Top5 con la ŠKODA Fabia R5 della Wevers Sport non gliela leva nessuno, al termine di una gara tutt'altro che facile.

Dietro di lui, ecco un gruppetto di piloti locali capitanato dalla Mitsubishi Lancer Evo IX di Petros Panteli. Il concorrente del Q8 Oils Rally Team termina sesto assoluto e secondo in ERC2, mettendosi alle spalle le Mitsubishi dei connazionali Savva Savvas e Stavros Antoniou (Psaltis Eneos Rally Team).

Alexandros Tsouloftas conclude al nono posto con il rammarico di aver perso un podio che ormai sembrava sicuro solamente per colpa di una doppia foratura accusata dalla sua Citroën DS3 R5. La Top10 viene completata dalla Ford Fiesta R5 condotta dal turco Rauf Denktaş, che nella seconda parte di giornata ha perso qualche posizione.

Tornando alla Classe ERC2, sul terzo gradino del podio troviamo Zelindo Melegari e Maurizio Barone con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX.

In Classe ERC3 si registra la prima vittoria in carriera nell'Europeo per Ümit Can Özdemir, che con la Ford Fiesta R2T del Castrol Ford Team Türkiye ha agevolmente battuto Deniz Fahri (Ford Fiesta R2) e i suoi compagni di squadra İsmet Toktaş e Buğra Banaz.

ERC - Cipro: Classifica PS13

ERC - Cipro: Classifica PS14

condividi
commenti
Cipro, PS11-12: Al-Attiyah ad un passo dalla gloria
Articolo precedente

Cipro, PS11-12: Al-Attiyah ad un passo dalla gloria

Articolo successivo

Kajetanowicz: "Siamo un team che non si arrende mai"

Kajetanowicz: "Siamo un team che non si arrende mai"
Carica i commenti