Gryazin per un soffio davanti a Lukyanuk nella Qualifying Stage di Roma

condividi
commenti
Gryazin per un soffio davanti a Lukyanuk nella Qualifying Stage di Roma
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
19 lug 2018, 15:51

Il pilota della SRT ha preceduto per 0"1 il russo della RPM, mentre le ŠKODA di Kreim, Grzyb, Åhlin ed Ingram sono vicinissime e davanti a Magalhães. Bene Andreucci ottavo, Basso, Campedelli e Scandola fra i Top15 per scegliere l'ordine di partenza della Tappa 1.

Nikolay Gryazin ha centrato il miglior tempo nella Qualifying Stage del Rally di Roma Capitale precedendo per 0"1 Alexey Lukyanuk. Il pilota della Sports Racing Technologies è stato anche il migliore dei concorrenti del FIA European Rally Championship Junior Under 28 in una prova andata in scena lungo i 4,02km della PS "Fumone" in condizioni impegnative per tutti.

Gryazin ha quindi piazzato la propria ŠKODA Fabia R5 davanti a tutti con il tempo di 2'12"949 tenendosi dietro la Ford Fiesta R5 fi Lukyanuk (Russian Performance Motorsport), mentre terzo c'è Fabian Kreim con la ŠKODA Fabia R5 della ŠKODA AUTO Deutschland, attardato di 1"5.

Le ŠKODA sono state grandi protagoniste di questo pomeriggio, dato che quella della Rufa Sport condotta da Grzegorz Grzyb ha terminato quarta a soli 0"05 dal tedesco, con Fredrik Åhlin (CA1 Sport) e Chris Ingram (Toksport WRT) anch'essi vicinissimi a chi li precede con le proprie Fabia R5.

Il leader dell'ERC Bruno Magalhães è invece settimo e sta utilizzando un approccio molto diverso dopo le ultime uscite sulla terra. Ottavo crono per Paolo Andreucci, piazzatosi a 2"75 da Gryazin sulla Peugeot 208 T16 ufficiale con la quale è risultato il migliore dei concorrenti del CIR. Al suo fianco c'è David Castiglioni, che sostituisce Anna Andreussi, ancora a casa infortunata dopo il tremendo botto di cui la coppia Ucci-Ussi è stata protagonista lo scorso weekend in un test. Il Campione tricolore si è tenuto dietro le ŠKODA Fabia R5 di Rhys Yates e Juuso Nordgren, in nona e decima posizione.

A seguire abbiamo invece un trio di ragazzi di casa. Il rientrante Giandomenico Basso si classifica undicesimo alla prima uscita con la ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Metiorsport.it/Movisport, seguito dalla Ford Fiesta R5 della Orange1 condotta da Simone Campedelli e dalla ŠKODA Fabia R5 ufficiale di Umberto Scandola.

Il veronese ha preceduto per un soffio il francese Laurent Pellier, che con la Peugeot 208 T16 della Peugeot Rally Academy è quattordicesimo. Ultimo della Top15 la stellina dell'ACCR Czech Rally Team Jan Černý, che al volante della sua Ford Fiesta R5 si è guadagnato assieme agli altri sopracitati il diritto di scegliere in che posizione partire per la Prima Tappa di gara.

Fuori da questi sono rimasti Marco Pollara con la seconda Peugeot 208 T16 italiana ufficiale e la ŠKODA Fabia R5 del vincitore di Cipro, Simos Galatariotis.

In casa Rally Technology si registra solamente il 20° tempo per Łukasz Habaj a causa di un errore da parte del polacco che ha causato la rottura di un cerchio sulla sua Ford Fiesta R5. Paulo Nobre (Palmeirinha Rally) ha invece rotto due ruote nelle libere e quindi non ha girato.

ERC - Roma: Qualifying Stage

Articolo successivo
Il sacrificio di Melegari: rinuncia al Rally di Roma Capitale per far correre Giandomenico Basso

Articolo precedente

Il sacrificio di Melegari: rinuncia al Rally di Roma Capitale per far correre Giandomenico Basso

Articolo successivo

Il motore di Campedelli singhiozza: "Non capiamo il perché, eppure ce la possiamo giocare"

Il motore di Campedelli singhiozza: "Non capiamo il perché, eppure ce la possiamo giocare"
Carica i commenti