Un K.O. insolito per la nuova Subaru WRX STI

condividi
commenti
Un K.O. insolito per la nuova Subaru WRX STI
27 ott 2014, 13:09

Mark Higgins si è dovuto arrendere per la rottura della trasmissione, ma i tecnici della JRM hanno scoperto di più

Il team JRM ha confermato che è stata la rottura della trasmissione ha costringere Mark Higgins e il suo co-pilota Carl Williamson a ritirarsi dal Rallye International du Valais, decimo round del Campionato Europeo Rally.

Il britannico era al comando della Classe Production Car Cup con la nuova Subaru WRX STI, costruita in collaborazione con i giapponesi della Subaru Tecnica International. Il veterano si era ritrovato primo con 5"7 di margine sugli inseguitori dopo le prime tre Speciali ma venerdì mattina c'è stato un guasto.

"Durante la notte avevamo fatto alcune modifiche al set-up e stamattina l'auto sembrava fantastica - ha detto Higgins - Abbiamo iniziato la PS4, ma dopo 4Km si è verificato un sospetto problema alla trasmissione. Non riuscivamo più a frenare bene, abbiamo concluso la Prova, ma non abbiamo potuto proseguire."

Il 3-volte Campione nazionale ha riportato l'auto al Parco Assistenza di Sion, dove i tecnici della JRM hanno cercato di capire la natura del problema.

"Abbiamo smontato tutto e scoperto un problema alla trasmissione piuttosto insolito - ha spiegato Nigel Riddle, Team Manger della squadra britannica - Crediamo sia dovuto ad un lotto di pezzi difettosi, quindi non aveva senso riparare tutto col rischio che si verificasse di nuovo più avanti. Molto a malincuore ci è toccato prendere la decisione di ritirarci."

Higgins era chiaramente dispiaciuto di non poter riprendere la gara, dopo le ottime performance mostrate al Rally Barum di Zlín: "I ragazzi della JRM non se lo meritavano certamente perchè hanno costruito un'auto veramente forte, capace di battere le R4 della stessa categoria. E' stata una sfortuna incredibile, sono davvero dispiaciuto di non poter provare a raggiungere i successi che questa macchina si merita."

James Rumsey, Direttore Esecutivo di JRM, ha aggiunto: "Il ritiro mentre eravamo in testa è spiacevole, ma nessuno potrà negare che siamo riusciti a costruire una vettura di Gruppo N capace di essere già la più veloce della Classe ERC Production Car Cup dopo solo due gare. Di questo ne siamo orgogliosi e continueremo a lavorare per migliorare l'auto e renderla la migliore fino al traguardo."

La Subaru-JRM tornerà in azione nell'ERC al Giru di Corsica-Tour de Corse (6-8 novembre). Al volante ci sarà Keith Cronin, dato che Higgins e Williamson saranno impegnati in un altro evento in Cina.

Prossimo articolo ERC
Breen e Abbring prontissimi per la Corsica

Previous article

Breen e Abbring prontissimi per la Corsica

Next article

Andolfi: "Gara difficile, ma sono felicissimo"

Andolfi: "Gara difficile, ma sono felicissimo"

Su questo articolo

Serie ERC
Piloti Mark Higgins
Tipo di articolo Ultime notizie