GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
58 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
80 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
23 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
22 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
3 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
28 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
FP1 in
17 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
FP1 in
30 giorni
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
23 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
44 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
8 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
31 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
72 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
128 giorni

ERC, Rally Hungary: Lukyanuk ha già un bel margine sui rivali

condividi
commenti
ERC, Rally Hungary: Lukyanuk ha già un bel margine sui rivali
Di:
9 nov 2019, 14:12

20″ il vantaggio di Lukyanuk su Ferenc Vincze dopo le tre prove del mattino. Chris Ingram non vuole prendere rischi.

Alexey Lukyanuk ha portato a 20″ il vantaggio su Ferenc Vincze dopo le tre prove del mattino del Rally Hungary.

I due avevano condiviso lo stesso tempo nella superspeciale di ieri sera al Rabócsiring e la loro battaglia è proseguita già nei 19,95km della PS2 “Újhuta-Nyíri” con l’ungherese vincitore sul russo per 0″8.

Il riscatto del pilota della Saintéloc è arrivato nella PS3 “Füzér-Abaújvári” con un tempone che lo ha portato davanti per 18″2, per poi allungare ulteriormente nella PS4 “Mád-Disznókö”. Ora il leader ha 20″7 di margine con la propria Citroën C3 R5 sulla SKODA Fabia R5 del rivale della Korda Racing, che per altro nella quarta prova si è trovato con la posteriore destra a terra.

Il leader del campionato Chris Ingram (Toksport WRT) non ha invece voluto prendere rischi con la sua Fabia R5, continuando ad occupare la terza posizione, incalzato ad 1″2 da Filip Mareš.

Sean Johnston era riuscito a firmare il quarto tempo nella PS1, ma il portacolori del Saintéloc Junior Team si è trovato con l’anteriore sinistra della sua Citroën forata scivolando fuori dalla Top10.

Anche Norbert Herczig ha avuto lo stesso problema, che aggiunto a quelli all’interfono lo relegano settimo dietro al debuttante Callum Devine e a Frigyes Turán, autore di un testacoda nella PS3.

András Hadik è ottavo, seguito da Łukasz Habaj, ancora in lizza per il titolo ma ormai ad 1′ dalla vetta e in ripresa dopo l’incidente avuto ieri nelle Libere 1.

Tibor Érdi ha invece alzato bandiera bianca in seguito ad un testacoda che lo ha fatto finire in un fosso danneggiando la sospensione anteriore sinistra della propria Fabia R5. Fuori anche Nikolaus Mayr-Melnhof per il guasto del cambio nella PS4 e il duo Janos Puskadi e Joachim Wagemans nella PS2 per incidente.

In Abarth Rally Cup, Andrea Nucita (Loran) si è dovuto fermare per un problema elettrico appena uscito dal parco assistenza parcheggiando la sua Abarth 124 Rally. Al comando c’è quindi Dariusz Polónski (Rallytechnology), seppur nella PS2 abbia forato. Il siciliano potrà comunque tornare domani con il Rally2.

Articolo successivo
ERC 2020: confermate 8 gare, nel calendario c'è anche Roma

Articolo precedente

ERC 2020: confermate 8 gare, nel calendario c'è anche Roma

Articolo successivo

ERC: Lukyanuk tiene dietro Ingram nella Tappa 1 del Rally Hungary

ERC: Lukyanuk tiene dietro Ingram nella Tappa 1 del Rally Hungary
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie ERC
Evento Rally Hungary
Sotto-evento Tappa 1
Autore Francesco Corghi