Kajetanowicz: "Una grande stagione, comunque vada!"

Il polacco della Lotos Rally, ancora in lotta per il Titolo 2014, si ritiene soddisfatto di ciò che ha fatto fino ad ora.

Kajetanowicz:

Al Rallye International du Valais sono quattro i piloti che si presentano candidati per il Titolo del Campionato Europeo Rally FIA. Al terzo posto c'è Kajetan Kajetanowicz, protagonista un po' a sorpresa con la Ford Fiesta R5 del Lotos Rally Team.

Cosa significa per te essere uno dei quattro concorrenti in lizza per la vittoria finale nell'ERC, quando mancano due gare al termine?
"Significa che la decisione di partecipare ad una nuova sfida, presa assieme ai nostri sponsor, si è rivelata corretta! Sono molto contento di ciò che abbiamo ottenuto in questa stagione, anche perché è la prima che faccio interamente in questa serie. In generale, ogni gara alla quale abbiamo preso parte è stata nuova per noi, quindi abbiamo potuto imparare tantissime cose. Vorrei ricordare che, dopo tutto, il rally è pur sempre uno sport di squadra. Credo che, indipendentemente dalla posizione finale che otterremo, Per noi del Lotos Rally Team sia stata una grande stagione."

Per la tua carriera futura quanto sarebbe importante conquistare il Titolo ERC?
"Senza dubbio, credo sarebbe il più grande successo della mia carriera, ci credo e ci spero vivamente. E' l'obiettivo di tutta la squadra, ce lo siamo posti lavorando sodo e sfruttando l'esperienza accumulata di volta in volta. Sono consapevole della grande difficoltà perché corriamo contro i team ufficiali e siamo solamente alla prima annata in questa serie, dove ci sono eventi durissimi; è la nostra "mission impossible". E' molto positivo sapere che siamo nelle posizioni di vertice e abbiamo la possibilità di giocarci il Titolo; è il premio per un anno di duro lavoro. Se la prossima stagione dovessi partecipare ancora all'ERC FIA, chiaramente utilizzeremo l'esperienza di quest'anno per puntare alla vittoria finale."

Quale strategia adotterai al Rallye International du Valais?
"Siamo obbligati a fare bene dopo aver vinto il Colin McRae ERC Flat Out Trophy nell'ultima gara. Come diceva sempre Colin, la strategia è "pedal to the metal" (ovvero, spingere al massimo per conquistare una medaglia)! Ovviamente l'obiettivo è sempre lo stesso: non dobbiamo per forza vincere qualcosa, quello resta un desiderio. Amo questo sport e anche in Svizzera voglio condividere il mio amore con tutti."

Come ti sei preparato per questo rally?
"Abbiamo fatto alcuni test vicino a casa mia per trovare il giusto set-up per la mia Fiesta e il feeling con l'asfalto, visto che ultimamente abbiamo corso solo su sterrato. Poi abbiamo lavorato sulla preparazione teorica, raccogliendo un sacco di dati, visto che l'evento sarà nuovo per noi. Ora aspettiamo solamente che ci diano il "via" per iniziare la gara"

Se non vincerai il Titolo ERC, chi pensi possa conquistarlo e perché?
"La situazione vede Esapekka favorito, anche perché ha già vinto il Rallye du Valais lo scorso anno. Penso che tutti quelli in lizza meritino di vincere il Titolo, ma credo che, guardando i punti, ci riuscirà solo colui che dimostrerà di avere più esperienza a livello internazionale."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Kajetan Kajetanowicz
Articolo di tipo Ultime notizie