Il parabrezza rotto non ferma Ralfs Sirmacis

Il parabrezza rotto non ferma Ralfs Sirmacis

Il lettone è stato il migliore dei piloti ERC Junior nonostante il cofano della sua 208 R2 sia volato via in Qualifica.

Il lettone Ralfs Sirmacis è stato il migliore dei piloti ERC Junior impegnati nelle Qualifiche del Rally SATA delle Azzorre, ma lungo i 3,22Km della “Remédios” il suo parabrezza ha subito danni.

Al pilota della Sports Racing Technologies si è aperto il cofano della sua Peugeot 208 R2, ma fortunatamente l’inconveniente non ha creato problemi e ritardi, se non un danno al vetro. Steve Røkland (208 R2) si è classificato alle sue spalle in categoria, con un ritardo di 1″009 .

Sirmacis e Røkland hanno ottenuto rispettivamente il 13° e 14° crono, quindi sarebbero dovuti partire fra i primi 15 nella Prima Tappa, ma un cambio di regolamento li piazzerà dietro ai concorrenti delle Classe ERC1 ed ERC2 nell’ordine.

Al terzo posto fra i giovani troviamo l’altro pilota della Sports Racing Technologies, Vasily Gryazin. Il russo avrebbe potuto fare anche meglio, ma lungo il percorso ha dovuto evitare la 208 di Mattias Adielsson, fermatasi parzialmente in mezzo alla strada dopo un incidente.

Il portoghese Diogo Gago (Peugeot Rally Academy) ha piazzato quarta la sua 208 R2, mentre un ottimo Jon Armstrong (208) ha concluso quinto nonostante la poca esperienza sullo sterrato. Il leader dell’ERC Junior, Emil Bergkvist, è stato invece il migliore dei piloti che non guidano 208; lo svedese dell’ADAC Opel Rallye Junior Team è sesto con la Adam R2, ma non ha voluto correre rischi inutili.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Vasily Gryazin , Steve Røkland , Ralfs Sirmacis
Articolo di tipo Ultime notizie