Estonia, PS14-15: Lukyanuk ad un passo dal trionfo

condividi
commenti
Estonia, PS14-15: Lukyanuk ad un passo dal trionfo
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
19 lug 2015, 13:09

Il russo sta gestendo su Kajetanowicz, mentre Aus è 3°. Fuori Breen, lotta fra Kõrge e Plangi. Sirmacis in Top10.

Il Rally di Estonia ERC volge al termine dopo la ripetizione delle Speciali "Vissi" (12,32km) e "Sulaoja" (7,11km).

Alexey Lukyanuk (Mitsubishi Lancer Evolution X) ha mantenuto la parola e sta gestendo la situazione, avendo 9"5 di margine su Kajetan Kajetanowicz (LOTOS Rally Team), che con la sua Fiesta R5 ha vinto la PS15 (la PS14 è andata al rientrante Martin Kangur, ritiratosi ieri). Il russo, oltre ad un passo dal successo assoluto, è praticamente inattaccabile anche in Classe ERC2, dove ha fatto il vuoto.

Podio quasi certo anche per un ottimo Rainer Aus (Lancer EVO IX), dato che la minaccia Craig Breen non esiste più. Il pilota della Peugeot Rally Academy è incappato in un problema tecnico alla sua 208 T16 (pressione dell'olio bassa e motore rotto) nel tratto di collegamento fra le due Speciali e ha dovuto alzare bandiera bianca. Una jella incredibile per l'irlandese, al secondo giro a vuoto dopo il ritiro ad Ypres.

Sale dunque al quarto posto l'estone Timmu Kõrge (Peugeot 208 T16), il quale è riuscito a mettersi alle spalle Siim Plangi (Lancer EVO IX) sfruttando una foratura da parte del connazionale; la coppia è separata da soli 0"5 e nel finale vedremo chi la spunterà.

Sesto Raul Jeets (Fiesta R5), settimo Dominykas Butvilas (Subaru Impreza), ottavo Jarosław Koltun (Fiesta R5) e nono Dávid Botka (Lancer EVO IX), a posizioni ormai congelate per loro.

La Top10 è completata dal leader dell'ERC Junior Ralfs Sirmacis (Peugeot 208 R2), con Miko-Ove Niinemäe (208 R2) ed Emil Bergkvist (Opel Adam R2) subito dietro e pronti a giocarsi le restanti posizioni del podio giovani nell'ultima tratta.

Ai concorrenti restano solamente gli 11,48Km della "Alaküla".

ERC Estonia - PS14

ERC Estonia - PS15

Prossimo articolo ERC
Estonia, (s)terra(ti) di conquista per Lukyanuk e Lancer

Previous article

Estonia, (s)terra(ti) di conquista per Lukyanuk e Lancer

Next article

Lukyanuk: "Ora pensiamo a gestire il vantaggio"

Lukyanuk: "Ora pensiamo a gestire il vantaggio"

Su questo articolo

Serie ERC
Piloti Craig Breen , Kajetan Kajetanowicz , Alexey Lukyanuk
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie